Per quantificare quanto una nota debba durare (si badi che la durata di una nota è un valore relativo, che cioè ha senso solo se rapportato alla durata delle altre) si utilizza la simbologia dei 7 valori musicali: essi, partendo dalla Semibreve, il valore più lungo, durano ciascuno la metà di quello precedente, secondo lo schema sotto riportato.
Semibreve, Minima, Semiminima, Croma, Semicroma, Biscroma, Semibiscroma.

Osservazioni:

  • Una Minima dura la metà di una Semibreve
  • Due Crome valgono quanto una Semiminima
  • Quattro Biscrome durano quanto una Croma
  • Eccetera.

Articoli correlati

  • La Legatura di ValoreLa Legatura di Valore Come indicare una nota che si estende a cavallo di due battute? E' per questa esigenza che è nata la legatura di valore: essa consiste in un ponte (o un arco se preferite) che […]
  • Il punto, il doppio punto e la durata delle noteIl punto, il doppio punto e la durata delle note Un punto a destra di una nota (o di una pausa) funge da modificatore della durata della stessa. Per l'esattezza ne prolunga tale durata di un'ulteriore metà. In altre parole, […]
  • Le pause e i loro valori musicaliLe pause e i loro valori musicali La pausa in musica rappresenta il contrario della nota, ovvero il non-suono. Il concetto di valore musicale, cioè di durata delle note, è applicabile anche ai silenzi e a […]
  • La Battuta e i Tempi MusicaliLa Battuta e i Tempi Musicali Per questioni di tempo (musicale) e di leggibilità, le note in un pentagramma vengono raggruppate in successioni. Ciascuna di esse si chiama misura o battuta musicale ed è […]

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti 29 anni; pianista dall'età di 8 anni, organista, percussionista, ha conseguito la licenza in teoria e solfeggio al Conservatorio Cherubini di Firenze. Webmaster, operatore di marketing online e SEO. Twitter @albertomoneti