Summertime è un celeberrimo pezzo scritto da George Gershwin nel 1933 (forse con la collaborazione seppur marginale del fratello maggiore Ira) per l’opera teatrale Porgy And Bess, andata in scena per la prima volta nel 1935. Trae la sua essenza dalla contaminazione dei canti spirituali afro-americani con la musica jazz, al punto da sembrare quasi una canzone tradizionale
E’ considerato uno dei suoi componimenti jazz più brillanti, divenuto di fatti oggi un classico suonato e reinterpretato in tutto il mondo: solo contando le versioni incise fino ad oggi si superano incredibilmente le 2600; tra queste le più famose sono quella di Billie Holiday del 1936, che fu la prima ad entrare in classifica come canzone pop, quella di Louis Armstrong ed Ella Fitzgerald del 1957, Janis Joplin nel 1968, i Morcheeba assieme al flautista Hubert Laws nel 1998 in occasione di Red Hot + Rhapsody, il tributo a George Gershwin.
La prima incisione fu proprio con lo stesso Gershwin al piano e in veste di direttore d’orchestra, il 19 luglio 1935, con la voce di Abbie Mitchell.

Spartito per Pianoforte

Download

Cercasi Programmatore Javascript

Articoli correlati

  • Rhapsody In BlueRhapsody In Blue Un celeberrimo esempio di fusione tra musica classica e jazz, Rhapsody In Blue è una composizione per pianoforte di George Gershwin il quale la scrisse nel 1924 e, sempre nello […]
  • Un Disco Italiano All’Anno: 2004Un Disco Italiano All’Anno: 2004 Verdena - Il Suicidio Dei Samurai I Verdena mostrano, alla prova del terzo disco, di saper suonare un sano e crudo rock italiano. Malinconia e rabbia agitano la verve […]
  • SummertimeSummertime Summertime è un classico jazz composto in origine (1935) dal pianista americano George Gershwin in versione strumentale. Quella interpretata da Janis Joplin ne rappresenta ad […]
  • Joe’s GarageJoe’s Garage Joe's Garage è il brano che dà il titolo all'opera rock divisa in tre atti e incisa nel 1979 da Frank Zappa, immaginandosi un mondo in cui la musica diventi illegale; è il […]

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti 31 anni; pianista dall'età di 8 anni, organista, percussionista, ha conseguito la licenza in teoria e solfeggio al Conservatorio Cherubini di Firenze. Webmaster, operatore di marketing online e SEO. Twitter @albertomoneti