Traspositore
0
Semplifica
Testo
Auto-scroll
Traspositore
0
Semplifica accordi
Dimensioni Testo
0
Auto-scroll
Video Stampa Segnala

Molly Malone: Chords

Chitarra solista: Impara a suonare gli Assoli di Chitarra
Intro: RE RE/DO# SIm MIm LA7 RE RE/DO# SIm MIm LA7 RE RE/DO# SIm In Dublin’s fair city, MIm LA7 where the girls are so pretty, RE RE/DO# SIm MIm LA7 I first set my eyes on sweet Molly Malone, RE RE/DO# SIm As she wheeled her wheel--barrow, MIm LA7 Through streets broad and narrow, RE FA#m RE LA RE Crying, “Cockles and mussels, alive alive oh!” SIm MIm LA7 “Alive-a-live-oh, Alive-a-live-oh”, RE FA#m RE LA RE Crying “Cockles and mussels, alive alive oh” RE RE/DO# SIm She was a fish---monger, MIm LA7 And sure ‘twas no wonder, RE RE/DO# SIm MIm LA7 For so were her father and mother before, RE RE/DO# SIm And they both wheeled their barrow, MIm LA7 Through streets broad and narrow, RE FA#m RE LA RE Crying, “Cockles and mussels, alive, alive oh!” SIm MIm LA7 “Alive-a-live-oh, Alive-a-live-oh”, RE FA#m RE LA RE Crying “Cockles and mussels, alive alive oh” RE RE/DO# SIm She died of a fever, MIm LA7 And no one could save her, RE SIm MIm LA7 And that was the end of sweet Molly Malone RE SIm Now her ghost wheels her barrow, MIm LA7 Through streets broad and narrow, RE FA#m RE LA RE Crying, “Cockles and mussels, alive, alive oh!” SIm MIm LA7 “Alive-a-live-oh, Alive-a-live-oh”, RE FA#m RE LA RE Crying “Cockles and mussels, alive alive oh” RE/DO# SIm MIm LA7 RE
Chitarra solista: Impara a suonare gli Assoli di Chitarra

Credits

Autore: Ticker Freeman
 

Molly Malone: Video

Molly Malone è un brano del repertorio tradizionale irlandese, tornato in auge grazie all'interpretazione dei Dubliners. Canzone che risale presumibilmente alla metà dell'Ottocento, è diventata nel corso dei decenni una specie di inno per la città di Dublino. Non abbiamo notizie sull'autore, ma sappiamo che è dedicata ad una giovane donna: una pescivendola proveniente dal villaggio di Howth, morta prematuramente per una grave febbre. Tutt'oggi a Dublino è presente la sua statua, che gli abitanti hanno ribattezzato "the tart with a cart"... ovvero "la sgualdrina con la carriola".

Articoli correlati

 The Dubliners: Vedi tutte le canzoni
Black Velvet Band
Black Velvet Band è un brano inciso dai Dubliners, contenuto nell'album A Drop of the Hard Stuff pubblicato nel 1967. Q...
The Fields of Athenry
The Fields of Athenry è un grande classico del repertorio popolare irlandese, reinterpretato dai The Dubliners nelle lo...
Song for Ireland
Song for Ireland è un brano inciso dai The Dubliners, contenuto nell'album Prodigal Sons pubblicato nel 1983. Si tratta...
Raglan Road
Raglan Road è un brano del repertorio folk anglosassone, reinterpretato dai Dubliners la cui versione è contenuta nell...
Seven Drunken Nights
Seven Drunken Nights è un brano del repertorio popolare irlandese, interpretato da The Dubliners la cui versione è con...

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti
35 anni, polistrumentista: pianoforte, chitarra, batteria, clarinetto. Ha conseguito la licenza in teoria musicale e solfeggio presso il Conservatorio Cherubini di Firenze. Dal 1997 è organista presso la Basilica di Santa Maria del Sasso, a Bibbiena (AR).