Traspositore
0
Semplifica
Testo
Auto-scroll
Traspositore
0
Semplifica accordi
Dimensioni Testo
0
Auto-scroll
Video Stampa Segnala

Firth Of Fifth: Chords

Principiante o Intermedio? Scopri i nostri Corsi di Chitarra per tutti i livelli
SI LA6/9 The path is clear MI/SOL# SI/FA# Though no eyes can see SOL6 FA#7/4 SI7/4 The course laid down long before MI/SI FA#m7/MI And so with gods and men SIm/RE DO/RE The sheep remain inside their pen, SOL MI/SOL# LA#dim SI Though many times they've seen the way to leave LA6/9 He rides majestic MI/SOL# SI/FA# Past homes of men SOL6 FA#7/4 SI7/4 Who care not or gaze with joy, MI/SI FA#m7/MI To see reflected there SIm/RE DO/RE The trees, the sky, the lily fair, SOL MI/SOL# LA#dim The scene of death is lying just below
MI LA6 MI7+ LA The mountains cuts off the town from view, SIbm MIbm SIb7 MIb Like a cancer growth is removed by skill MIb/FA FA/MIb SOL Let it be re vealed SIb6/DO DOm7/FA A waterfall, his madrigal MI6/+ SI An inland sea, his symphony MI6/7+ SI DO#m7/FA#
SI LA6/9 Undinal songs MI/SOL# SI/FA# Urge the sailors on SOL6 LA4 LA RE6 MIm7/LA SI MI6/9 Till lured by sirens' cry
MIm LAm MIm LAm MIm SIm LAm SI MIm LAm MIm LAm MIm FA7
DOm7 FA7 DOm7 FA7 DOm7 FA7 DOm7 FA7 FA#7 SI ...
SI LA6/9 MI/SOL# SI/FA# Now as the river dissolves in sea, SOL6 FA#7/4 SI7/4 MI/SI So Neptune has claimed another soul FA#m7/MI And so with gods and men SIm/RE DO/RE The sheep remain inside their pen, SOL MI/SOL# LA#dim SI Until the Shepherd leads his flock away LA6/9 MI/SOL# SI/FA# The sands of time were eroded by SOL6 FA#7/4 SI7/4 The river of constant change
Principiante o Intermedio? Scopri i nostri Corsi di Chitarra per tutti i livelli
 

Firth Of Fifth: Video

Firth Of Fifth è una canzone incisa nel 1973 dai Genesis che prende il proprio nome dalla storpiatura dell'estuario del fiume Forth (Scozia), conosciuto come "Firth Of Forth". È una delle canzoni più rappresentative del rock progressivo dei Genesis nonchè uno dei più famosi tra i loro primi lavori. È stata composta dal tastierista Tony Banks, che assieme a Mike Rutherford ne ha anche redatto il testo (definito dallo stesso Banks "uno dei peggiori con cui abbia mai avuto a che fare"). E' stata rivista anche in versione solo strumentale per i loro tour We Can't Dance (1992), Calling All Stations (1998) e Turn It On Again (2007) ed anche il chitarrista Steve Hackett ne ha reinterpretata una versione per il suo album solista Watcher Of The Skies (1997).

Articoli correlati

 Genesis: Vedi tutte le canzoni
Follow You Follow Me
Follow You Follow Me è stato inciso nel 1978 dai Genesis, composto da Banks, Collins e Rutherford, come ultima traccia ...
I Can’t Dance
I Can't Dance è un brano composto e inciso dai Genesis, contenuto nell'album We Can't Dance pubblicato nel 1991. Quatto...
Land of Confusion
Land of Confusion è un brano scritto e inciso dai mitici Genesis, contenuto nell'album Invisible Touch pubblicato nel 1...
Invisible Touch
Invisible Touch è un brano composto e inciso dai Genesis, contenuto nell'album omonimo pubblicato nel 1986. Tredicesimo...

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti
34 anni, polistrumentista: pianoforte, chitarra, batteria, clarinetto. Ha conseguito la licenza in teoria musicale e solfeggio presso il Conservatorio Cherubini di Firenze. Dal 1997 è organista presso la Basilica di Santa Maria del Sasso, a Bibbiena (AR).