Kashmir è stata scritta tra il 1972 ed il 1975 da Robert Plant e Jimmy Page ed inserita, nel 75, nel sesto album studio dei Led Zeppelin, Physical Graffiti. E’ considerata una delle canzoni di più successo del gruppo, ed i membri stessi la considerano come una dei loro migliori lavori, in grado di racchiudere tutte le sfaccettature del sound Led Zeppelin. I punti di forza sono il celeberrimo riff (per i non addetti ai lavori è quello usato per la colonna sonora del programma X-Factor) e la semplice ma efficace traccia di batteria arricchita da un effetto phaser.
Si noti che l’accordatura della chitarra per Kashmir è Open Dsus4 (DADGAd).

Kashmir Chords Accordi Testo

Intro: ( A A# B C D ) x2 A A# B C D Oh let the sun beat down upon my face, stars to fill my dream A A# B C D I am a traveler of both time and space, to be where I have been A A# B C D To sit with elders of the gentle race, this world has seldom seen A A# B C They talk of days for which they sit and wait, and all will be revealed Bridge: ( A D F C G A C G Bb F ) x2 A# B C D A A# B C D Talk and song from tongues of lilting grace, whose sounds caress my ear A A# B C D But not a word I heard could I relate, the story was quite clear A A# B C D A A# B C D Oh.... Oh.... Bridge: ( A D F C G A C G Bb F ) x2 A# B C ( A D F C G A C G Bb F ) A A Oh, I been flying, Mama, there ain't no denyin' A I've been flying, ain't no denyin', no denyin' (vocal improv...) Bridge: ( A D F C G A C G Bb F ) x2 G A G A All I see turns to brown, as the sun burns the ground G A G A And my eyes, fill with sand, as I scan, this wasted land G A A A# B C D A A# B C D Trying to find, trying to find where I've been A A# B C D Oh, pilot of the storm who leaves no trace, like thoughts inside a dream A A# B C D Heed the path that led me to that place, yellow desert stream A A# B C D My Shangri-La beneath the summer moon, I will return again A A# B C D Sure as the dust that floats high in June, when movin' through Kashmir Bridge: ( A D F C G A C G Bb F ) x2 A# B C D A A# B C D Oh, father of the four winds, fill my sails, across the sea of years A A# B C D With no provision but an open face, along the straits of fear A A# B C D A A# B C D Ohh ooh Bridge: ( A D F C G A C G Bb F ) x2 A# B C ( A D F C G A C G Bb F ) x2 A G A When I'm on, when I'm on my way, yeah G A When I see, when I see the way, you stay, yeah G A G A G A Ooh, yeah-yeah, ooh, yeah-yeah, when I'm down... G A Ooh, yeah-yeah, ooh, yeah-yeah, well I'm down, so down G A G A G Ooh, my baby, oooh, my baby, let me take you there

Articoli correlati

  • Communication BreakdownCommunication Breakdown Communication Breakdown è un brano composto da Jimmy Page e Robert Plant, pubblicato nel 1969 col primo album dei Led Zeppelin. E' una delle canzoni più suonate live dal gruppo, […]
  • HeartbreakerHeartbreaker Inserita nell'album Led Zeppelin II (1969), Heartbreaker fu composta in occasione del secondo tour americano della band, creditata a tutti i quattro membri, ed incisa agli […]
  • Whole Lotta LoveWhole Lotta Love Rilasciato nel 1969, Whole Lotta Love è il pezzo d'apertura di Led Zeppelin II. Stando a quanto detto dal bassista John Paul Jones, il celeberrimo riff pare sia nato durante una […]
  • Rock And RollRock And Roll Pubblicato come seconda traccia di Led Zeppelin IV (1971), Rock And Roll è una canzone composta spontaneamente durante un'improvvisata jam session dei Led Zeppelin, in cui non […]
  • Black DogBlack Dog Black Dog è una canzone dei Led Zeppelin del 1971, incisa con l'album Led Zeppelin IV ed oggi classificata dalla rivista Rolling Stone 294esima tra la più belle canzoni di tutti […]

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti
31 anni; pianista dall'età di 8 anni, organista, percussionista, chitarrista, ha conseguito la licenza in teoria musicale e solfeggio al Conservatorio Cherubini di Firenze. Fondatore di Accordiespartiti.it, operatore di marketing online e SEO.
Led Zeppelin