Traspositore
0
Semplifica
Testo
Auto-scroll
Traspositore
0
Semplifica accordi
Dimensioni Testo
0
Auto-scroll
Video Stampa Segnala

Ti Saprò Aspettare: Accordi

Principiante o Intermedio? Scopri i nostri Corsi di Chitarra per tutti i livelli
Intro: SOL DOadd9 MIm Io sono qui LAm7 a scrivere di te RE i denti tuoi belli addosso SOL diventano una gabbia LAm7 e io ci sono dentro MIm più fragile del vetro LAm7 SI7 lontano dai miracoli fa freddo MIm LAm7 e invece tu contraria regola RE SOL le tue vertigini un sintomo d'altezza LAm7 SI7 che non è misurabile MIm MIm/RE ne in metri ne in centimetri LAm7 RE è solo che sei alta e il cielo sfiori SOL SOL/SI DOadd9 Ti saprò aspettare SOL SOL/SI LAm7 e ti aspetterò SOL SOL/SI DOadd9 ci sarà da fare SOL SOL/SI LAm7 io ti aspetterò MIm LAm7 Se sto con te sarà perchè ti va RE SOL con le mie dita adesso disegni sulla polvere LAm7 SI7 MIm MIm/RE simboli di vita che leggi con fatica LAm7 RE il tempo non ti cambia ma ti spiega SOL SOL/SI DOadd9 Ti saprò aspettare SOL SOL/SI LAm7 e ti aspetterò SOL SOL/SI DOadd9 ci sarà da fare SOL SOL/SI LAm7 io ti aspetterò MIb RE SOL La ragazza dai sogni sbiaditi e dai tristi cortei SIb REm/LA SIb/LAb SOL7 è anche bello vederti danzare tra mille tabù DOm DOm7+/SI ti difendi ma dentro ti spegni DOm7/SIb LAm7/5- e lo senti anche tu SOLm più perdono più noia SOLm7+/FA# SOLm7/FA MIm7/5- permettiti la verità DOm non c'è ferita RE7 SOL SOL/SI DOadd9 se ti ho portata qui SOL SOL/SI LAm7 E ti aspetterò SOL SOL/SI DOadd9 ci sarà da fare SOL SOL/SI LAm7 DO io ti aspetterò
Principiante o Intermedio? Scopri i nostri Corsi di Chitarra per tutti i livelli

Credits

Autore: ANTONACCI BIAGIO GIOVANNI
Copyright: Lyrics © BASTA EDIZIONI MUSICALI S.R.L.
 

Ti Saprò Aspettare: Video

A causa di un errore nel codice di YouTube, il video potrebbe al momento non essere visualizzato correttamente. Si prega di riprovare più tardi

Ti Saprò Aspettare è un brano scritto e interpretato da Biagio Antonacci, contenuto nell'album Chiaramente visibili dallo spazio pubblicato nel 2019. Quindicesimo lavoro in studio per il cantautore milanese, è scritto tornando allo stile originario dove le canzoni nascevano di getto... senza il cosiddetto"mestiere". La canzone è il secondo singolo estratto dal disco, una ballata romantica dal solito gusto melodico che ha contraddistinto la sua carriera da sempre.

Articoli correlati

  • LiberatemiLiberatemi Intro: SOLm7 FA DO/MI REm7 DO SIb SOLm SIb DO REm REm Signor Capitano mi liberi le mani FAadd9 DO/MI Non ho fatto […]
  • Tra Te E il MareTra Te E il Mare Intro: DO FA DO FA DO DO FA DO FA DO DO/SIb FA/SIb DO/SIb FA/SIb DO/SIb Non ho più paura di te DO/RE FA/RE DO/RE FA/RE DO/RE Tutta […]
  • Resterà di TeResterà di Te Intro: REm9 SIbadd9 DOadd9 REm9 REm9 Resterà di te, la nostra direzione SIbadd9 Resterà di te, l'aver diviso vita […]
  • L’Amore MuoreL’Amore Muore Intro: SOLm SOLm7/4 FA6 DOm7/9 SOLm SOLm7/4 FA6 DOm7/9 SOLm Esserci tutto sommato e sempre meglio […]
  • Non Eri Tu (Quel Brivido di Libertà)Non Eri Tu (Quel Brivido di Libertà) Intro: SIm MIm LA SIm MIm LA SIm MIm Non eri tu che dovevi cambiare LA SIm La vita triste che era vita […]

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti
34 anni, polistrumentista: pianoforte, chitarra, batteria, clarinetto. Ha conseguito la licenza in teoria musicale e solfeggio presso il Conservatorio Cherubini di Firenze. Dal 1997 è organista presso la Basilica di Santa Maria del Sasso, a Bibbiena (AR).