Traspositore
0
Semplifica
Testo
Auto-scroll
Traspositore
0
Semplifica accordi
Dimensioni Testo
0
Auto-scroll
Video Stampa Segnala

Centro di Gravità Permanente: Accordi

Principiante o Intermedio? Scopri i nostri Corsi di Chitarra per tutti i livelli
Intro: REm REm9 DOm DOm9 SOL MIb DOm/LA SOL MIb SOL REm DOm Una vecchia bretone SOL MIb DOm/LA con un cappello e un ombrello di carta di riso SOL MIb SOL MIb SOL e canna di bambù REm DOm Capitani coraggiosi SOL MIb SOL MIb SOL furbi contrabbandieri macedoni REm DOm Gesuiti euclidei SOL MIb DOm6 SOL vestiti come dei bonzi per entrare a corte degli imperatori MIb SOL della dinastia dei Ming
DO LAm FA Cerco un centro di gravità permanente SOL che non mi faccia mai cambiare DO LAm FA idea sulle cose sulla gente SOL avrei bisogno di... DO LAm FA Cerco un centro di gravità permanente SOL che non mi faccia mai cambiare DO LAm FA idea sulle cose sulla gente SOL RE MIb SOL Over and over again
REm REm9 DOm DOm9 SOL MIb DOm/LA SOL MIb SOL REm DOm SOL MIb Per le strade di Pechino erano giorni di maggio DOm/LA SOL MIb SOL MIb SOL tra noi si scherzava a raccogliere ortiche REm DOm Non sopporto i cori russi SOL MIb DOm6 la musica finto rock la new wave italiana SOL il free jazz punk inglese MIb SOL Neanche la nera africana
DO LAm FA Cerco un centro di gravità permanente SOL che non mi faccia mai cambiare DO LAm FA idea sulle cose sulla gente SOL avrei bisogno di... DO LAm FA Cerco un centro di gravità permanente SOL che non mi faccia mai cambiare DO LAm FA idea sulle cose sulla gente SOL RE MIb SOL Over and over again DO LAm FA SOL DO LAm FA SOL
Principiante o Intermedio? Scopri i nostri Corsi di Chitarra per tutti i livelli

Credits

Autori: FRANCO BATTIATO, GIUSTO PIO
Copyright: LYRICS © SONY/ATV MUSIC PUBLISHING LLC
 

Centro di Gravità Permanente: Video

A causa di un errore nel codice di YouTube, il video potrebbe al momento non essere visualizzato correttamente. Si prega di riprovare più tardi

Centro di Gravità Permanente è un brano di La Voce Del Padrone, album di Franco Battiato del 1981 che segna il suo definitivo allontanamento dal rock progressivo per un synth pop molto sperimentale: questa sceltà segnò un grande successo commerciale e lo stesso album passò la bellezza di 18 settimane in vetta alla classifica italiana divenendo il primo long playing a superare il milione di copie vendute.

Articoli correlati

  • Gli UccelliGli Uccelli Intro: MIm DO SOL RE MIm DO SOL RE MIm DO SOL RE MIm DO SOL RE LAm RE SOL RE MIm DO SOL RE MIm DO RE […]
  • Prospettiva NevskiProspettiva Nevski RE/LA SOL/LA Un vento a trenta gradi sotto zero LA7 RE/LA Incontrastato sulle piazze vuote e contro i campanili […]
  • Te Lo Leggo negli OcchiTe Lo Leggo negli Occhi MIb SIb/RE SIb Finirà me l'hai detto tu LAb MIb FAm7 ma non sei sincera, SIb7 MIb DOm te lo leggo […]
  • La Canzone dei Vecchi AmantiLa Canzone dei Vecchi Amanti Intro: FAm SIbm/SOL FAm/LAb DO7 FAm DO/MI Certo ci fu qualche tempesta DO7 FAm DO7/SOL anni d'amore alla follia FAm/LAb […]
  • La Stagione dell’AmoreLa Stagione dell’Amore Intro: SOL MIm DO SOL MIm DO SOL MIm DO La stagione dell'amore viene e va SOL i desideri non invecchiano MIm […]

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti
34 anni, polistrumentista: pianoforte, chitarra, batteria, clarinetto. Ha conseguito la licenza in teoria musicale e solfeggio presso il Conservatorio Cherubini di Firenze. Dal 1997 è organista presso la Basilica di Santa Maria del Sasso, a Bibbiena (AR).