Le Voci è un brano scritto e interpretato da Marco Jacopo Bianchi, meglio conosciuto col nome d’arte Cosmo, contenuto nell’album L’ultima festa pubblicato nel 2016. Secondo lavoro in studio per il cantautore di Ivrea, riscuote un buon successo di pubblico aggiudicandosi il disco d’oro e oltre 25,000 copie vendute. La canzone è il primo singolo estratto dal disco, una ballata pop dal sound elettronico e dalla melodia semplice ed orecchiabile.

Le Voci Accordi Chords Testo

Intro: RE RE SOL Sento le voci, sì, mi sento chiamare DO7+ Dalle mie fantasie, dal profondo del mare SOL Dalla tv, dalle porcherie Dal silenzio dei sogni inconfessabili RE SOL Sento le voci, sì, mi sento chiamare DO7+ Dalle mie fantasie, dal profondo del mare SOL Dalla tv, dalle porcherie RE Dal silenzio dei sogni inconfessabili RE Un dottore SOL Chiamate un dottore DO Qui c'è un ragazzo che muore affogato SOL nella palude del nazional-popolare RE In realtà sto scherzando SOL Era così per dire, lasciamo stare DOadd9 SOL Non mi lamento affatto, non voglio scappare, in realtà qui non è niente male RE Passo giornate a suonare SOL Ogni tanto vedo gli amici DOadd9 Non vado nemmeno più in bici: SOL ho la gomma a terra da sei mesi RE Vorrei portarci in giro i miei figli SOL Vorrei non passasse così in fretta il tempo DOadd9 Ma è stato il luglio più caldo della mia vita SOL L'estate passa, in fondo son contento sia finita RE SOL Sento le voci, sì, mi sento chiamare DO7+ Dalle mie fantasie, dal profondo del mare SOL Dalla tv, dalle porcherie Dal silenzio dei sogni inconfessabili RE SOL Sento le voci, sì, mi sento chiamare DO7+ Dalle mie fantasie, dal profondo del mare SOL Dalla tv, dalle porcherie RE Dal silenzio dei sogni inconfessabili DO6/RE RE Al dottore SOL Sparate al dottore DOadd9 Mi sa che vado a dormire un po' tardi, SOL non ho proprio il tempo di pensare a guarire RE Vorrei svegliarmi ancora senza sveglia SOL A mezzogiorno e mezzo stappo una bottiglia DOadd9 Fosse anche l'ultimo giorno della mia vita Speriamo passi prima che la voglia sia finita RE SOL Sento le voci, sì, mi sento chiamare DO7+ Dalle mie fantasie, dal profondo del mare SOL Dalla tv, dalle porcherie Dal silenzio dei sogni inconfessabili RE SOL Sento le voci, sì, mi sento chiamare DO7+ Dalle mie fantasie, dal profondo del mare SOL Dalla tv, dalle porcherie Dal silenzio dei sogni inconfessabili

Articoli correlati

  • Sei la Mia CittàSei la Mia Città Sei la Mia Città è un brano scritto e interpretato da Marco Jacopo Bianchi, meglio conosciuto come Cosmo, contenuto nell'album Cosmotronic pubblicato il 12 gennaio 2018. Terzo […]
  • Quando Ho Incontrato TeQuando Ho Incontrato Te Quando Ho Incontrato Te è un brano scritto e interpretato da Marco Jacopo Bianchi, meglio conosciuto col nome d'arte Cosmo, contenuto nell'album Cosmotronic pubblicato il 12 […]
  • L’Ultima FestaL’Ultima Festa L'Ultima Festa è un brano scritto e interpretato da Marco Jacopo Bianchi, meglio conosciuto col nome d'arte Cosmo, contenuto nell'album omonimo pubblicato nel 2016. Secondo […]
  • C’Eravamo Tanto SbagliatiC’Eravamo Tanto Sbagliati C'Eravamo Tanto Sbagliati è un brano scritto e interpretato dal gruppo Lo Stato Sociale contenuto nell'album L'Italia peggiore pubblicato nel 2014. Secondo lavoro in studio per […]
  • Come NeveCome Neve Come Neve è un brano scritto e interpretato da Giorgia in coppia con Marco Mengoni, contenuto nell'album Oronero Live pubblicato nel 2017. Il disco è una registrazione dal vivo […]

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti
31 anni; pianista dall'età di 8 anni, organista, percussionista, chitarrista, ha conseguito la licenza in teoria e solfeggio al Conservatorio Cherubini di Firenze. Webmaster, operatore di marketing online e SEO.
Cosmo