Traspositore
0
Semplifica
Testo
Auto-scroll
Traspositore
0
Semplifica accordi
Dimensioni Testo
0
Auto-scroll
Video Stampa Segnala

Inverno: Accordi

Principiante o Intermedio? Scopri i nostri Corsi di Chitarra per tutti i livelli
Intro: LAm LAm/SOL FA7+ MI7 REm6 LAm/DO SIm7/5- MI7 DO MI7/SI LAm LA7/DO# REm7 SOL7 DO MI7 LAm LAm/SOL FA7 MI7 LAm MI7 DO LAm Sale la nebbia sui prati bianchi REm7 SOL7 DO come un cipresso nei camposanti MI7 LAm LAm/SOL un campanile che non sembra vero FA MI7 LAm MI7 segna il confine fra la terra e il cielo DO LAm Ma tu che vai, ma tu rimani REm7 SOL7 DO vedrai la neve se ne andrà domani MI7 LAm LAm/SOL rifioriranno le gioie passate FA MI7 LAm MI7 col vento caldo di un'altra estate DO LAm Anche la luce sembra morire REm7 SOL7 DO nell'ombra incerta di un divenire MI7 LAm LAm/SOL dove anche l'alba diventa sera FA MI7 LAm MI7 e i volti sembrano teschi di cera DO LAm Ma tu che vai, ma tu rimani REm7 SOL7 DO anche la neve morirà domani MI7 LAm LAm/SOL l'amore ancora ci passerà vicino FA MI7 LAm MI7 nella stagione del biancospino DO LAm La terra stanca sotto la neve REm7 SOL7 DO dorme il silenzio di un sonno greve MI7 LAm LAm/SOL l'inverno raccoglie la sua fatica FA MI7 LAm MI7 di mille secoli, da un'alba antica DO LAm Ma tu che stai, perché rimani? REm7 SOL7 DO Un altro inverno tornerà domani MI7 LAm LAm/SOL cadrà altra neve a consolare i campi FA MI7 LAm MI7 cadrà altra neve sui camposanti DO LAm REm7 SOL7 DO MI7 LAm LAm/SOL FA MI7
Principiante o Intermedio? Scopri i nostri Corsi di Chitarra per tutti i livelli

Credits

Autori: FABRIZIO DE ANDRE, GIAN PIERO REVERBERI
Copyright: © universal music publishing group
 

Inverno: Video

Inverno è un brano scritto e interpretato dal grandissimo Fabrizio De Andrè, contenuto nell'album Tutti morimmo a stento pubblicato nel 1968. Secondo lavoro in studio per il cantautore genovese, il tema portante del disco è la morte sotto varie sfaccettature e personaggi, dai condannati a morte alle ragazze traviate fino ad arrivare ai tossicodipendenti. La canzone invece è una dolce riflessione sulla morte in se e sul nostro modo di affrontarla, un capolavoro.

Articoli correlati

 Fabrizio De Andrè: Vedi tutte le canzoni

Articoli correlati

  • Canzone per l’EstateCanzone per l’Estate SOL DO SOL Con tua moglie che lavava i piatti in cucina e non capiva DO […]
  • Il GorillaIl Gorilla SI Sulla piazza d'una città FA#7 la gente guardava con ammirazione un gorilla portato là SI dagli zingari […]
  • Il Cantico dei DrogatiIl Cantico dei Drogati Intro: SIm DO#m7/5- SIm/RE MI FA# SOL LA RE FA#7 SIm SIm/LA SOL#m7/5- DO#7/4 DO#7 FA#m FA#m/MI RE#m7/5- SOL#7 DO#m RE#m7/5- […]
  • Preghiera in GennaioPreghiera in Gennaio Intro: LAm/MI MI7 LAm/MI MI7 Lascia che sia fiorito LAm/MI Signore, il suo sentiero REm/MI quando a te la sua […]
  • Valzer per un AmoreValzer per un Amore Intro: SOLm RE7 SOLm SOLm SOL7 DOm LAm7/5- RE7 SOLm SOLm Quando carica d'anni e di castità RE7 tra i ricordi e […]

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti
34 anni, polistrumentista: pianoforte, chitarra, batteria, clarinetto. Ha conseguito la licenza in teoria musicale e solfeggio presso il Conservatorio Cherubini di Firenze. Dal 1997 è organista presso la Basilica di Santa Maria del Sasso, a Bibbiena (AR).