Traspositore
0
Semplifica
Testo
Auto-scroll
Traspositore
0
Semplifica accordi
Dimensioni Testo
0
Auto-scroll
Principiante o Professionista? Scopri i nostri Corsi di Chitarra per tutti i livelli

Le Ragazze di Osaka: Accordi

Intro: RE LA SIm7 RE/FA# SOL LA7/4 LA RE LA SIm7 RE/FA# SOL LA7/4 LA RE LA SOL RE Mi sento solo in mezzo alla gente LA SOL RE Osservo tutto, ma non tocco niente SIm7 FA#m7 SOL RE/FA# Mi sento strano e poco importante MIm7 SOL/LA LA7 RE Quasi fossi trasparen----te e poi LA SOL RE Resto fermo e non muovo niente LA SOL RE La sabbia scende molto lentamente SIm7 FA#m7 SOL RE/FA# L'acqua è chiara e si vede il fondo MIm7 SOL/LA LA Limpido finalmen----te SIm7 SOL MIm7 Ma no, non voglio essere solo, no REadd9/FA# SOL Non voglio essere solo, no SOL/LA LA7 RE SOL6/LA LA Non voglio essere solo mai SIm7 SOL MIm7 Ma no, non voglio essere solo, no REadd9/FA# SOL Non voglio essere solo, mai SOL/LA LA7 RE LA SIm7 Non voglio essere solo mai RE/FA# SOL LA7/4 LA RE LA SIm7 RE/FA# SOL LA7/4 LA
MI SI DO#m7 MI/SOL# LA SI7/4 SI MI SI DO#m7 MI/SOL# LA SI7/4 SI MI SI LA MI Al nord del tempio di Kasuga SI LA MI Sulla collina delle giovani erbe DO#m7 SOL#m7 LA MI/SOL# Mi avvicinavo sempre di più a loro FA#m7 LA/SI SI Quasi per istin--to MI SI LA MI Sagome dolci lungo i muri SI LA MI Bandiere tenui più sotto il sole DO#m7 SOL#m7 LA MI/SOL# Passa un treno o era un temporale FA#m7 LA/SI SI Sì, forse lo e-----ra DO#m7 LA Ma lei chinava il capo poco FA#m7 MIadd9/SOL# Per salutare in strada LA SI7/4 SI MI LA6/SI SI Tutti quelli colpiti da stupore DO#m7 LA Da lì si rifletteva chiara FA#m7 MIadd9/SOL# In una tazza scura LA SI7/4 SI MI LA6/SI SI In una stanza più sicura DO#m7 LA FA#m7 Ma no, non voglio essere solo, no MIadd9/SOL# LA Non voglio essere solo, mai LA/SI SI7 MI LA6/SI SI Non voglio essere solo no DO#m7 LAadd9 FA#m7/4 MIadd9/SOL# LA LA/SI SI MI LA6/SI SI
Principiante o Professionista? Scopri i nostri Corsi di Chitarra per tutti i livelli
 

Le Ragazze di Osaka: Video

Le Ragazze di Osaka è un brano scritto e interpretato da Eugenio Finardi, contenuto nell'album Dal blu pubblicato nel 1983. Ottavo lavoro in studio per il cantautore milanese, segna un cambio stilistico importante abbandonando il rock-prog delle origini verso delle ballate pop più delicate e intimiste. È il caso di questa canzone, una tre la più emozionanti del suo reprtorio. Scritta con la collaborazione di Francesco Messina, è un susseguirsi di suoni, colori ed emozioni con sfondo la città giapponese di Osaka. Uno dei suoi piccoli capolavori.

Articoli correlati

  • ExtraterrestreExtraterrestre Intro: RE DO/RE SOL/RE RE RE DO/RE SOL/RE RE RE C'era un tipo che viveva in un abbaino DO/RE per avere il cielo sempre vicino […]
  • Un UomoUn Uomo Intro: DO FA DO FA DO SOL LAm FA DO REm LAm MI7 LAm REm LAm REm LAm SOL DO FA DO FA DO SOL DO FA DO Lei non lo […]
  • Musica RibelleMusica Ribelle Intro: SI MI LA MI SI MI LA MI SI MI LA MI SI MI LA MI SI MI LA MI Anna ha diciotto anni e si sente […]
  • Uno di NoiUno di Noi Intro: MIm DO SOL RE MIm DO SOL RE E se Dio fosse uno di noi MIm DO SOL RE Solo è perso come noi MIm DO […]
  • PatriziaPatrizia Intro: SOL RE SOL RE SOL DO RE SOL RE SOL RE SOL RE DO SOL RE SOL Hai il cuore pulito RE SOL RE SOL come appena […]

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti
33 anni, polistrumentista: pianoforte, chitarra, batteria, clarinetto. Ha conseguito la licenza in teoria musicale e solfeggio presso il Conservatorio Cherubini di Firenze. Dal 1997 è organista presso la Basilica di Santa Maria del Sasso, a Bibbiena (AR).