Traspositore
0
Semplifica
Testo
Auto-scroll
Traspositore
0
Semplifica accordi
Dimensioni Testo
0
Auto-scroll
Video Stampa Segnala

Figlio d’un Cane: Accordi

Chitarra solista: Impara a suonare gli Assoli di Chitarra
Intro: LA MI SIm7 RE LA MI SIm7 RE LA MI Abituato a morso e fuga SIm RE LA Mi sporco di fango, catrame e di ruggine MI SIm L'istinto mi spinge a un sole che mi asciuga RE LA MI SIm RE A un metro dalla grandine LA MI Coccolato qualche volta SIm RE LA Da qualche signora che altro animale non ha MI SIm Chiusa l'ennesima porta c'è la strada RE E lei che dietro chiamerà FA#m DO#m RE E fra un po' si torna in calore e lo sai Che per qualcuno è comodo FA#m DO#m RE C'è una cuccia, un osso e un padrone per noi LA MI Identità figlio d'un cane, figlio d'un cane, SIm7 RE figlio di cinque minuti LA MI Identità figlio d'un cane, figlio d'un cane, SIm7 RE figlio d'un equivoco LA MI Identità figlio d'un cane, figlio d'un cane, SIm7 RE figlio d'amplessi rubati LA Identità figlio d'un cane, MI SIm7 RE figlio d'un figlio d'un preservativo rotto LA MI SIm RE LA MI SIm RE LA MI E allora ululo ed alzo il bicchiere SIm RE LA Fra sassi, scarponi e bestemmie che tirano MI SIm Ed ululare è un sollievo e un piacere RE Che almeno do fastidio un po' FA#m DO#m RE E ogni tanto ciotole piene che poi Non brontoli lo stomaco FA#m DO#m RE Briciole ed avanzi di ieri per noi LA MI Identità figlio d'un cane, figlio d'un cane, SIm7 RE figlio di cinque minuti LA MI Identità figlio d'un cane, figlio d'un cane, SIm7 RE figlio d'un equivoco LA MI Identità figlio d'un cane, figlio d'un cane, SIm7 RE figlio d'amplessi rubati LA Identità figlio d'un cane, MI SIm7 RE figlio d'un figlio d'un preservativo rotto LA MI SIm7 RE LA MI SIm7 RE LA MI SIm7 RE LA MI SIm7 RE LA
Chitarra solista: Impara a suonare gli Assoli di Chitarra

Credits

Autore: LIGABUE LUCIANO
Copyright: © SUGARMUSIC S.P.A.
 

Figlio d’un Cane: Video

Figlio d'un Cane è un brano scritto e interpretato da Luciano Ligabue, contenuto nell'album eponimo pubblicato nel 1990. Disco d'esordio per il rocker emiliano, riscuote un buon successo di pubblico aggiudicandosi il disco d'oro (di allora) con oltre 100,000 copie vendute. La canzone è la traccia di chiusura dell'album e fu scritta da Ligabue nel 1989 per essere incisa da Pierangelo Bertoli nel suo Sedia elettrica. Buon divertimento!

Articoli correlati

 Luciano Ligabue: Vedi tutte le canzoni
Ho Messo Via

SOL Ho messo via un po’ di rumore DO dicono così si fa MIm nel comodino c’è una mina DO RE e tonsille da seimila […]

Una Vita Da Mediano

SOL Una vita da mediano RE A recuperar palloni LAm Nato senza i piedi buoni DO A lavorare sui polmoni SOL Una vita da mediano […]

Ho Perso Le Parole

Intro: REm9 REm9 SIb9 Ho perso le parole DO FA9 DO/MI REm9 eppure ce le avevo qua un attimo fa SIb9 DO dovevo dire cose, […]

A Modo Tuo
Eseguito per la prima volta dal vivo a Campovolo 2015, A Modo Tuo è il terzo singolo estratto dall'album live Giro del ...
Ti Sento

Intro: RE RE4 RE SOL DO Ti sento nell’aria che è cambiata MIm RE4 RE che anticipa l’estate che mi sbrina un po’ DO RE […]

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti
35 anni, polistrumentista: pianoforte, chitarra, batteria, clarinetto. Ha conseguito la licenza in teoria musicale e solfeggio presso il Conservatorio Cherubini di Firenze. Dal 1997 è organista presso la Basilica di Santa Maria del Sasso, a Bibbiena (AR).