Traspositore
0
Semplifica
Testo
Auto-scroll
Traspositore
0
Semplifica accordi
Dimensioni Testo
0
Auto-scroll

Statte Zitta: Accordi

SIm E statte zitta MIm FA# SIm che ne sai tu de quello che sento LA RE FA#7 c'ho na fitta ma nun me lamento, nun me lamento SIm Amore un corno MIm FA# SIm i panni s'asciugano soli LA RE e sto freddo non viene da fori FA#7 io ce l'ho dentro MIm FA# SIm Me ne andrò su una barca de fiori DO FA#7 SIm Me ne andrò però nun me lamento MIm Solo me chiedo perché SIm sto così bene co te FA#7 Io che non ho paura SIm nella notte scura FA#7 A fa risse, guerre, scommesse MIm SIm mille schifezze DO SIm FA#7 SIm Tremo tremo forte fra le tue carezze MIm SIm FA#7 SIm Tremo tremo forte fra le tue carezze MIm SIm MIm SIm MIm SIm FA#7 SI7 MIm SIm MIm SIm MIm SIm FA#7 SIm SIm E statte zitta MIm FA# SIm che ne sai tu de quello che ho visto LA RE Eri bella in un altro posto FA#7 e non insisto SIm Amore in fondo MIm FA# SIm la vita mia è una bottiglia che se scola LA RE e non me serve fra le lenzuola FA#7 chi me consola MIm FA#7 SIm Me ne andrò su una barca che vola MIm FA#7 SIm Me ne andrò ma non resterai sola MIm Solo me chiedo perché SIm sto così bene co te FA#7 Io che non ho paura SIm nella notte scura FA#7 A fa risse, guerre, scommesse MIm SIm mille schifezze MIm SIm FA#7 SIm Tremo tremo forte fra le tue carezze MIm SIm FA#7 SIm Tremo tremo forte fra le tue carezze MIm SIm Me ne andrò su una barca d'argento MIm SIm Me ne andrò su una barca che vola MIm SIm Me ne andrò ma non resterai sola MIm SIm MIm SIm MIm SIm FA#7 SI7 MIm SIm MIm SIm MIm SIm FA#7 SIm

Statte Zitta: Video

Statte Zitta è un brano scritto e interpretato da Alessandro Mannarino contenuto nell'album Supersantos pubblicato nel 2011. Secondo lavoro in studio per il cantautore romano, riscuote un buon successo di pubblico con un disco d'oro e oltre 25,000 copie vendute. La canzone è una struggente ballata folk in dialetto romanesco, stile ormai caratteristico del giovane cantautore. Il pezzo è volutamente evocativo di una cultura popolare riportata ai giorni nostri.

Articoli correlati

  • Il Bar della RabbiaIl Bar della Rabbia DO Quanno un giudice punta er dito contro un povero fesso nella mano strigne artre tre dita che indicano se stesso A me arzà un dito pe esse diverso me […]
  • Scetate VajòScetate Vajò Intro: DO SOL7 DO SOL7 DO SOL7 DO SOL7 DO SOL7 DO Ho tagliato i miei capelli e c'ho fatto una coperta […]
  • Quando l’Amore Se Ne VaQuando l’Amore Se Ne Va Intro: SIm FA#7 SIm FA#7 SIm FA#7 SIm FA#7 SIm è finita la galera FA#7 la raggera della sera SIm l'ha sbattuo alla […]
  • Arca di NoèArca di Noè SIm Questa è una storia da raccontare Può andare bene, può andare male MIm Ma non si sa qual è il […]
  • Apriti CieloApriti Cielo Intro: FA#m SIm FA#m SIm FA#m SIm FA#m SIm FA#m SIm Apriti cielo FA#m SIm E manda un po' di sole FA#m […]

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti
33 anni, polistrumentista: pianoforte, chitarra, batteria, clarinetto. Ha conseguito la licenza in teoria musicale e solfeggio presso il Conservatorio Cherubini di Firenze. Dal 1997 è organista presso la Basilica di Santa Maria del Sasso, a Bibbiena (AR).
Alessandro Mannarino