Traspositore
0
Semplifica
Testo
Auto-scroll
Traspositore
0
Semplifica accordi
Dimensioni Testo
0
Auto-scroll
Principiante o Intermedio? Scopri i nostri Corsi di Chitarra per tutti i livelli

L’Abbandono: Accordi

Intro: MIb SIb6 MIb7+ SIb6 MIb7+ Le case in cui ho vissuto erano cieli SIb6 chiusi dentro ad una scatola MIb7+ Ed ho lasciato tracce tanto chiare SIb6 che qualcuno male interpreta MIb SIb L'educazione non prevede che REb Si possa andare via bene MIb Senza stare un poco male SIb Per l'alba che c'è in me MIb In fondo anche un pianeta SIb non è altro che una scatola un po' sferica MIb SIb Le cose che non ho portato via REb Erano quelle che non hai voluto MIb REm SOLm Quelle che ho scartato prima di andar via MIb REm SOLm MIb REm SOLm MIb REm SOLm MIb REm SOLm Sono un infinitesimo di me, di te, di me MIb REm SOLm Solo una parte infinitesima MIb REm SOLm Sono un infinitesimo di me, di te, di me MIb REm SOLm Solo una parte infinitesima MIb REm SOLm Sono un infinitesimo di me, di te, di me MIb REm SOLm Solo una parte infinitesima MIb REm SOLm Sono un infinitesimo di me, di te, di me MIb REm SOLm Solo una parte infinitesima MIb REm SOLm Sono un infinitesimo di me, di te, di me MIb REm SOLm Solo una parte infinitesima MIb REm SOLm Sono un infinitesimo di me, di te, di me MIb REm SOLm Solo una parte infinitesima MIb REm SOLm MIb REm SOLm MIb REm SOLm Sono un infinitesimo di me, di te, di me MIb REm SOLm Solo una parte infinitesima MIb REm SOLm Sono un infinitesimo di me, di te, di me MIb REm SOLm Solo una parte infinitesima MIb REm SOLm Sono un infinitesimo di me, di te, di me MIb REm SOLm Solo una parte infinitesima MIb REm SOLm Sono un infinitesimo di me, di te, di me MIb REm SOLm Solo una parte infinitesima MIb REm SOLm Sono un infinitesimo di me, di te, di me MIb REm SOLm Solo una parte infinitesima...
Principiante o Intermedio? Scopri i nostri Corsi di Chitarra per tutti i livelli
 

L’Abbandono: Video

L'Abbandono è un brano composto e inciso dai Marta sui Tubi, contenuto nell'album C'è gente che deve dormire pubblicato nel 2005. Secondo lavoro in studio per la band bolognese, contiene importanti collaborazioni con musicisti del calibro di Moltheni, Enrico Gabrielli, Paolo Benvegnù... La canzone è il secondo singolo estratto dal disco, dove l'arrangiamento è sorretto dall'arpeggio di chitarra acustica. Un loro marchio di fabbrica.

Articoli correlati

  • CenereCenere Intro: DO#m7/5- RE/FA# SIm7 DO#m7/5- RE6/FA# DO#m7/5- RE/FA# SIm7 DO#m7/5- RE6/FA# DO#m7/5- RE/FA# SIm7 Odio sorprendermi […]
  • CinesteticaCinestetica RE Ho visto sante a me devote diventare troie due minuti dopo avere conosciuto il mio migliore amico ubriaco Sono stato e forse sarò […]
  • CristianaCristiana FA Cristiana è il nome di una religione a cui lei adesso più non crede Cristiana ha un tatuaggio che […]
  • Di VinoDi Vino RE 180.345 sogni sono tutti i sogni che farai nella tua vita se ti metterai a dormire almeno per 3 ore a notte e a questi aggiungerai Quelli che farai ad occhi […]
  • VorreiVorrei REb Quando il cuore è convinto non sbagli mai Prova a chiedere al vento quello che vuoi C’è chi ha detto che hai fatto dei bei […]

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti
33 anni, polistrumentista: pianoforte, chitarra, batteria, clarinetto. Ha conseguito la licenza in teoria musicale e solfeggio presso il Conservatorio Cherubini di Firenze. Dal 1997 è organista presso la Basilica di Santa Maria del Sasso, a Bibbiena (AR).