Traspositore
0
Semplifica
Testo
Auto-scroll
Traspositore
0
Semplifica accordi
Dimensioni Testo
0
Auto-scroll
Video Stampa Segnala

Estate: Accordi

Principiante o Intermedio? Scopri i nostri Corsi di Chitarra per tutti i livelli
REm6/9 Estate SOLm7 LA7/5+ REm6/9 Sei calda come i baci che ho perduto SOLm7 DO11 FA7+/9 Sei piena di un amore che è passato SIb7+ SOLm7 MIm7/4 LA11 Che il cuore mio vorrebbe cancellar LA7/9+ REm6/9 Odio l'Estate SOLm7 LA7/5+ REm6/9 Il sole che ogni giorno ci donava SOLm7 DO11 DO7/9- FA7+/9 Che splendidi tramonti che creava SIb7+ SOLm6+ MIm7/4 LA7/6+ Adesso brucia solo con furor
LA7/5+ RE7+ Tornerà un altro inverno MIm7 DO#7/FA RE7+/9 Cadranno mille petali di rose SOLm7 DO9 FA7+ La neve coprirà tutte le cose SIb7+ SOLm MIm11 LA11 E il cuore un pò di pace troverà
LA7/9+ REm6/9 Odio l'Estate SOLm7 LA7/5+ REm6/9 Che ha dato il suo profumo ad ogni fiore SOLm7 DO11 DO7/9- FA7+/9 L'estate che ha creato il nostro amore SIb7+ SOLm6+ MIm11 LA7/6 Per farmi poi morire di dolore LA7/9+ REm6/9 MIm7/9 LA7/5+ Odio l'estate REm6/9 Odio l'estate REm6/9 SOLm7 LA7/5+ REm6/9 SOLm7 DO9 FA7+/9 SIb7+ SOLm MIm11 LA7/6 REm6/9 SOLm7 LA7/5+ REm6/9 SOLm7 DO7/9- FA7+/9 SIb7+ SOLm MIm11 LA7
LA7/6- RE7+ Tornerà un altro inverno MIm7 DO#7/FA RE7+/9 Cadranno mille petali di rose
SOLm7 DO9 FA7+ La neve coprirà tutte le cose SIb7+ SOLm MIm11 LA11 E il cuore un pò di pace troverà LA7/9+ REm6/9 Odio l'Estate SOLm7 LA7/5+ REm6/9 Che ha dato il suo profumo ad ogni fiore SOLm7 DO11 DO7/9- FA7+/9 L'estate che ha creato il nostro amore SIb7+ SOLm6+ MIm11 LA7/5+ Per farmi poi morire di dolore LA7/9+ REm6/9 MIm7/9 LA7/5+ Odio l'estate REm6/9 LA7/5+ REm7+/9 Odio l'estate
Principiante o Intermedio? Scopri i nostri Corsi di Chitarra per tutti i livelli

Credits

Autore: BRIGHETTI BRUNO
Copyright: © UNIVERSAL MUSIC PUBLISHING RICORDI S.R.L
 

Estate: Video

Estate è un brano celebre scritto e interpretato da Bruno Martino, pubblicato come singolo in 45 giri nel 1960. Canzone che il musicista romano compone sul testo di Bruno Brighetti, aveva come titolo originale "Odio l'estate" fino a che il grande Lelio Luttazzi ne fece una divertente parodia (Odio le staute) così da "costringere" Martino a cambiare nome al pezzo. Diventato un grande successo fin da subito, è entrato a pieno diritto tra gli standard jazz più conosciuti ed eseguiti di sempre.

Articoli correlati

 Bruno Martino: Vedi tutte le canzoni

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti
34 anni, polistrumentista: pianoforte, chitarra, batteria, clarinetto. Ha conseguito la licenza in teoria musicale e solfeggio presso il Conservatorio Cherubini di Firenze. Dal 1997 è organista presso la Basilica di Santa Maria del Sasso, a Bibbiena (AR).