Traspositore
0
Semplifica
Testo
Auto-scroll
Traspositore
0
Semplifica accordi
Dimensioni Testo
0
Auto-scroll
Principiante o Intermedio? Scopri i nostri Corsi di Chitarra per tutti i livelli

Piccola Mia Piccola: Accordi

Intro: SOL DO SOL SOL bugiarde promesse SIm MIm di amanti bambini le nostre LAm LAm/SOL RE/FA# RE sdraiati tra il verde e il profumo di mille ginestre LAm7 RE9 RE/DO SIm i baci rubati di fretta mio padre mi sgrida MI7/SI LAm RE4 RE il piccolo seno proteso era quasi una sfida SOL SIm MIm la nostra stagione moriva tra tenui colori LAm7 RE partivo lasciandoti li ad appassire coi fiori DO RE/DO SIm e mentre asciugavi il tuo pianto sembravi sincera MI7/SI LAm DO RE per fare l'amore aspettavi proprio l'ultima se-ra... SOL DO SOL DO SOL piccola mia piccola chissà DO RE se mi pensi o un altro uomo l'hai già DO6 RE/DO quanto tempo è già passato SIm MI7/SOL# LAm RE quante stelle son cadute e po---i SOL DO SOL piccola mia piccola vorrei DO RE ritrovarti bella come sei DO6 RE/DO sul sentiero del ritorno SIm MI7/SOL# mentre stai dormendo è giorno LAm DO tu che corri e ti nascondi LAm RE7 SOL DO SOL vinci un bacio se mi prendi SOL SOL/FA# ho ancora negli occhi il ricordo MIm di quel temporale LAm LAm/SOL bagnati dai piedi ai capelli RE/FA# RE in quel vecchio fienile DO6 RE/DO SIm7 sei fradicia come un pulcino e quella maglietta MI7/SI LAm e certo che se te la levi DO RE SOL DO si asciuga più in fretta... SOL DO SOL piccola mia piccola chissà DO RE se mi pensi o un altro uomo l'hai già DO6 RE/DO quanto tempo è già passato SIm MI7/SOL# LAm RE quante stelle son cadute e po---i SOL DO SOL piccola mia piccola vorrei DO RE ritrovarti bella come sei DO6 RE/DO sul sentiero del ritorno SIm7 MI7/SOL# mentre stai dormendo è giorno LAm DO tu che corri e ti nascondi LAm RE7 SOL DO SOL io ti chiamo e non mi senti
 
Principiante o Intermedio? Scopri i nostri Corsi di Chitarra per tutti i livelli

Piccola Mia Piccola: Video

Piccola Mia Piccola è un brano interprertato da Gianni Nazzaro, pubblicato come singolo in 45 giri nel 1974. Canzone scritta da Oscar Avogadro, Daniele Pace e Sandro Giacobbe, viene prodotta nel periodo di maggior successo e popolarità per la carriera del cantante napoletano. Il testo racconta una storia d'amore nata nell'età adolescenziale attraverso la conoscenza del proprio e altrui corpo, e ripresa molto tempo dopo... ma forse è troppo tardi.

Articoli correlati

  • Me Ne VadoMe Ne Vado LAm9 Alla sera nel letto io aspetto che tu ti avvicini a me REm7 mentre invece tu leggi un romanzo poi spegni la luce […]
  • Quanto È Bella LeiQuanto È Bella Lei DOm Ti prego non mi dire DOm/SIb che lei non è per me LAb7+ non darmi un dispiacere SOL adesso che io l'amo MIb Tu non la conosci SIb/RE […]
  • A Modo MioA Modo Mio Intro: FA#m SI7 SOL#m DO#m FA#m SI7 MI LA SI7 Io nella vita ho fatto un pò di tutto MI LA […]
  • PabloPablo LAm7 RE Mio padre seppellito un anno fa LAm7 RE Nessuno più coltivare la vite LAm7 RE […]
  • Vent’AnniVent’Anni SOL MIm La mia vita cominciò DO RE4 RE Come l'erba come il fiore SOL MIm E mia madre mi baciò DO […]

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti
33 anni, polistrumentista: pianoforte, chitarra, batteria, clarinetto. Ha conseguito la licenza in teoria musicale e solfeggio presso il Conservatorio Cherubini di Firenze. Dal 1997 è organista presso la Basilica di Santa Maria del Sasso, a Bibbiena (AR).