Odio le Hit Estive è un brano scritto e interpretato da Vito Ventura, meglio conosciuto col nome d’arte Shade, contenuto nell’album Clownstrofobia pubblicato nel 2016. Quinto lavoro in studio per il rapper torinese, riscuote un ottimo successo di pubblico aggiudicandosi il disco di platino. la canzone è un divertente tormentone che paradossalmente prende in giro i…. tormentoni. Il giro armonico è semplice e lo stile è quello tipico di questi tempi, rap misto a melodia orecchiabile.

Testo e Accordi.

Shade Odio le Hit Estive Accordi per Chitarra CHords Testo

Intro: SOL RE MIm DO SOL RE MIm DO SOL RE Hey man, t'insegno come fallire in sei step MIm DO non mi vesto male è solo un placement SOL RE giro tutto il basement pure se non so chi sei te MIm DO vorrei la tua faccia sulla mia come in un faceswap SOL RE Sono messo così male che per toccare due tette MIm DO faccio un incidente, così esplode l'airbag SOL RE lei mi da per vinto ma poi vinco tipo Leicester MIm DO con te son così finto tipo ti baccaglio in playback, baby SOL RE Facebook è scomodo meglio Whatsapp SIm quindi se non ti dispiace ci sentiamo là SOL RE giuro che ti fisserei un'eternità DO se vuoi sarai il mio cantiere nella terza età SOL RE La gente balla e ride, io vorrei morire, MIm DO in un secondo svuoto tutto il bar SOL RE sento le hit estive, prego nella fine, MIm DO come facevo un'estate fa SOL RE DO Con tutto questo schifo che va in radio SOL RE DO potresti anche passarmi, che disagio SOL RE Volevo essere felice da far schifo ma MIm DO per ora faccio solo schifo quindi sto a metà SOL RE ti ascolto ancora un po' ma tra poco spengo MIm DO vorrei donarti gli organi ma sono vuoto dentro SOL RE Tu sei una che merita, pure se fissata con l'estetica MIm DO mendica mi piace in foto con posa strategica SOL RE ma ci tieni dire che ci tieni all'etica MIm DO se fai una foto nuda scrivi una frase poetica SOL RE Facebook è scomodo meglio Whatsapp SIm quindi se non ti dispiace ci sentiamo là SOL RE giuro che ti fisserei un'eternità DO se vuoi sarai il mio cantiere nella terza età SOL RE La gente balla e ride, io vorrei morire, MIm DO in un secondo svuoto tutto il bar SOL RE sento le hit estive, prego nella fine, MIm DO come facevo un'estate fa SOL RE DO Con tutto questo schifo che va in radio SOL RE DO potresti anche passarmi, che disagio SOL Mi chiedi di venire da te RE poi io vengo e non mi caghi di striscio (cazo mi chiami a fare?) SIm vuoi che ti faccia mille complimenti DO solo per postare lo screenshot (stronzaaa) SOL RE Canto di te a tutti i miei concerti SIm ma la verità è che tu vuoi solo tipi spenti le cene te e lui coi parenti DO e finsero felici e contenti SOL RE DO Con tutto questo schifo che va in radio SOL RE DO potresti anche passarmi, che disagio SOL RE La gente balla e ride, io vorrei morire, MIm DO in un secondo svuoto tutto il bar SOL RE sento le hit estive, prego nella fine, MIm DO come facevo un'estate fa SOL RE DO Con tutto questo schifo che va in radio SOL RE DO potresti anche passarmi, che disagio

Articoli correlati

  • IrraggiungibileIrraggiungibile Irraggiungibile è un brano scritto e interpretato da Vito Ventura, meglio conosciuto col nome d'arte Shade, pubblicato come singolo il 20 novembre 2017. Cantato in duetto con […]
  • Gente Che SperaGente Che Spera Gente Che Spera è un brano interpretato dal gruppo rap Articolo 31 contenuto nell'album Domani smetto pubblicato nel 2002. Disco che ha riscosso un ottimo successo di pubblico, […]
  • JetJet Jet è un brano scritto e interpretato da Silvano Albanese, meglio conosciuto col nome d'arte Coez, contenuto nell'album Niente che non va pubblicato nel 2015. Terzo lavoro in […]
  • Mezz’OraMezz’Ora Mezz'ora è un brano scritto e interpretato dagli Zero Assoluto contenuto nell'album Scendi pubblicato nel 2004. Disco dìesordio per il celebre duo romano, riscuote un ottimo […]
  • UbbidiròUbbidirò Ubbidirò è un brano scritto e interpretato da Biagio Antonacci è il quinto singolo estratto dall'album Inaspettata pubblicato nel 2010. Undicesimo lavoro in studio, si rivela […]

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti
31 anni; pianista dall'età di 8 anni, organista, percussionista, chitarrista, ha conseguito la licenza in teoria e solfeggio al Conservatorio Cherubini di Firenze. Webmaster, operatore di marketing online e SEO.
Shade