Traspositore
0
Semplifica
Testo
Auto-scroll
Traspositore
0
Semplifica accordi
Dimensioni Testo
0
Auto-scroll
Video Stampa Segnala

Stranamore: Accordi

Principiante o Intermedio? Scopri i nostri Corsi di Chitarra per tutti i livelli
LAm SOL LAm E lui che torna a casa sbronzo quasi tutte le sere SOL FA e quel silenzio tra noi due che sembra non finire SOL FA MI quando lo svesto, lo rivesto e poi lo metto a letto LAm SOL LAm e quelle lettere che scrive e poi non sa spedirti SOL FA forse lasciarlo sulle scale è un modo di salvarlo LAm SOL LAm E tu che hai preso in mano il filo del mio treno di legno SOL FA che per essere più grande avevo dato in pegno SOL FA MI e ti ho baciata sul sorriso per non farti male LAm SOL LAm e ti ho sparato sulla bocca invece di baciarti SOL FA perchè non fosse troppo lungo il tempo di lasciarti LAm SOL FA forse non lo sai ma pure questo è amore LAm SOL FA forse non lo sai ma pure questo è amore LAm SOL FA forse non lo sai ma pure questo è amore LAm SOL FA forse non lo sai ma pure questo è amore LAm SOL FA LAm forse non lo sai ma pure questo è amore LAm SOL LAm E l'alba sul Danubio a Marco parve fosforo e miele SOL FA e una ragazza bionda forse gli voleva dire SOL FA MI che l'uomo è grande, l'uomo è vivo, l'uomo non è guerra LAm SOL LAm ma i generali gli rispondono che l'uomo è vino SOL FA combatte bene e muore meglio solo quando è pieno LAm SOL LAm E il primo disse:"Ah, si, non vuoi comprare il nostro giornale" SOL FA e gli altri:"Lo teniamo fermo tanto per parlare" SOL FA MI ed io pensavo ora gli dico sono anch'io fascista LAm SOL LAm ma ad ogni pugno che arrivava dritto sulla testa SOL FA la mia paura non bastava a farmi dire basta LAm SOL FA forse non lo sai ma pure questo è amore LAm SOL FA forse non lo sai ma pure questo è amore LAm SOL FA forse non lo sai ma pure questo è amore LAm SOL FA forse non lo sai ma pure questo è amore LAm SOL FA forse non lo sai ma pure questo è amore LAm SOL FA LAm SOL FA LAm SOL FA LAm SOL FA LAm SOL FA LAm SOL FA LAm SOL FA LAm SOL FA LAm SOL FA forse non lo sai ma pure questo è amore LAm SOL FA forse non lo sai ma pure questo è amore LAm SOL FA forse non lo sai ma pure questo è amore LAm SOL FA forse non lo sai ma pure questo è amore LAm SOL LAm Il più grande conquistò nazione dopo nazione SOL FA e quando fu di fronte al mare si sentì un coglione SOL FA MI Perché più in là non si poteva conquistare niente LAm SOL LAm e tanta strada per vedere un sole disperato SOL FA e sempre uguale e sempre come quando era partito LAm SOL LAm Bello l'eroe con gli occhi azzurri dritto sopra la nave SOL FA ha più ferite che battaglie, lui ce l'ha la chiave SOL FA MI e crocifissi e falci in pugno e bla bla bla fratelli LAm SOL LAm ed io ti ho sollevato figlia per vederlo meglio SOL FA io che non parto che non guardo e che rimango sveglio LAm SOL FA forse non lo sai ma pure questo è amore LAm SOL FA forse non lo sai ma pure questo è amore LAm SOL FA forse non lo sai ma pure questo è amore LAm SOL FA forse non lo sai ma pure questo è amore LAm SOL FA forse non lo sai ma pure questo è amore
Principiante o Intermedio? Scopri i nostri Corsi di Chitarra per tutti i livelli

Credits

Autore: VECCHIONI ROBERTO
Copyright: Lyrics © WARNER CHAPPELL MUSIC ITALIANA S.R.L.
 

Stranamore: Video

A causa di un errore nel codice di YouTube, il video potrebbe al momento non essere visualizzato correttamente. Si prega di riprovare più tardi

Stranamore è un pezzo del 1978, inciso da Roberto Vecchioni come prima traccia dell'album Calabuig, Stranamore e altri incidenti; da lì fu estratto come singolo e pubblicato su 45 giri con il brano "Il Capolavoro" sul lato B. Il testo racconta storie di vita, difficoltà e disagi, situazioni in cui l'amore viene vissuto in maniera diversa, "strana", ma anche per queste persone può esistere la felicità.

Articoli correlati

  • Ti Insegnerò a VolareTi Insegnerò a Volare Intro: RE LA SOL RE SIm7 RE/LA RE La stanza ad Indianapolis MIm7 è buia ma ricordo SIm7 ricordo il tuono e il pubblico LA e un universo […]
  • Voglio una DonnaVoglio una Donna LA RE LA RE MI MI LA MI Una canzone di Natale che le prenda la pelle RE LA E come tetto solo un cielo di […]
  • Dimentica una Cosa al GiornoDimentica una Cosa al Giorno DO DO4 DO Dimentica una cosa al giorno, DO4 DO come i tratti di un disegno, REm REm9 REm perché devi cancellarlo […]
  • L’Ultimo SpettacoloL’Ultimo Spettacolo Intro: FA DO MIb SIb REb DO DO Ascolta, ti ricordi quando venne DO9 La nave del fenicio a portar via […]
  • Per Amore Mio (Ultimi Giorni di Sancho P.)Per Amore Mio (Ultimi Giorni di Sancho P.) DO DO7+ FA FA6 Ragazza noi siamo bugie del tempo DO DO7+ FA Appesi come foglie al vento di Mistral DO […]

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti
34 anni, polistrumentista: pianoforte, chitarra, batteria, clarinetto. Ha conseguito la licenza in teoria musicale e solfeggio presso il Conservatorio Cherubini di Firenze. Dal 1997 è organista presso la Basilica di Santa Maria del Sasso, a Bibbiena (AR).