Dopo aver esaminato nel dettaglio il modello Evolver, nato nel 2002 dai laboratori musicali della Dave Smith Instruments, è molto utile saggiare le sonorità che esso è in grado di produrre: per questo ho selezionato alcuni video dimostrativi in grado di esaltarne le qualità migliori.

Nel primo video si può ascoltare una interessante varietà di preset.


Nel video a seguire invece viene esaltata al massimo “l’aggressività sonora” dell’Evolver, ottenuta con distorsioni, feedback, delay e soprattutto con il disturbatore “hack”.

Altro video, altro demo: un hands on molto esemplificativo.

 

Articoli correlati

  • Un Disco All’Anno: 2006Un Disco All’Anno: 2006 Arctic Monkeys - Whatever People Say I Am, That's What I'm Not Oltre a frantumare record di vendite, il disco di debutto degli Arctic Monkeys è una vera e propria bomba a […]
  • Evolver, l’ibrido di Dave Smith con l’analogico al servizio del digitaleEvolver, l’ibrido di Dave Smith con l’analogico al servizio del digitale L'Evolver è il microsynth prodotto nel 2002 dalla Dave Smith Instruments: è un ibrido analogico-digitale che merita un approfondimento in quanto può essere considerato uno dei […]
  • Vigier Arpege: alcuni filmatiVigier Arpege: alcuni filmati Ecco qua alcuni video sull'Arpege della Vigier, il basso di cui vi abbiamo parlato nell'articolo precedente. Si tratta di alcune video recensioni e sound clip utili a farvi […]
  • Rickenbaker 4003: i video Rickenbaker 4003: i video Come al solito, vi propongo alcuni video dove chi fosse interessato potrà ascoltare il Rickenbaker 4003 all'opera. Nel primo lo potrete ascoltare completamente flat, col suono di […]
  • Line 6 Spider IV 75: alcune video reviewsLine 6 Spider IV 75: alcune video reviews Ecco qua alcune video reviews e sound clip sullo Spider IV di Line 6, l'amplificatore di cui vi abbiamo parlato nello scorso articolo. Buona visione! Il primo filmato è una […]

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti
34 anni, polistrumentista: pianoforte, chitarra, batteria, clarinetto. Ha conseguito la licenza in teoria musicale e solfeggio presso il Conservatorio Cherubini di Firenze. Dal 1997 è organista presso la Basilica di Santa Maria del Sasso, a Bibbiena (AR).