Oggi voglio parlarvi di un amplificatore per basso italianissimo, l’F1 della Markbass. Si tratta di una testata che, grazie a caratteristiche tecniche formidabili, dimensioni ridotte e sound invidiabile, si è immediatamente imposta come standard di mercato della casa di Chieti. Nata come versione ridotta e super portabile della Little Mark II, ne riprende la filosofia dimezzandone però le dimensioni e diminuendone ancora il peso.

Come detto poco fa, la F1 è la diretta discendente della Little Mark II. Possiede le stesse caratteristiche tecniche della sorella maggiore, quali una potenza di 500W a 4 ohm o 300W a 8 ohm; gain, master volume, equalizzatore parametrico a 4 bande con controlli low, low mid, high mid e high; i classici controlli VPF (Variable Pre-shape Filter) e VLE (Vintage Loudspeaker Emulator) sul pannello anteriore. Per quanto riguarda il pannello posteriore, troverete un’uscita DI XLR bilanciata, Tuner Out Jack non bilanciata, loop effetti, switch Ground Lift e connettori speaker (Speakon e 2 x jack 1/4″).

A questo punto vi chiederete dove sta l’innovazione. Ve lo spiego subito: tutto questo grande ammasso di funzionalità e potenza è racchiuso da una scatolina dalle dimensioni di una singola unità rack 27,6 x 25,5 x 4,4 cm (L x P x A) dal peso di soli 2,1 Kg! Questa “compressione” delle dimensioni rispetto alla Little Mark II, è stata possibile grazie all’impiego di una nuova tecnologia: il finale di potenza, infatti, è un finale di potenza digitale che garantisce la massima resa per quanto riguarda le sfumature sonore del vostro basso, con l’ulteriore vantaggio di una immediata e più chiara risposta sonora da parte dell’ampli.

Come capirete, la F1, più che un punto d’arrivo, rappresenta un punto di partenza per l’ormai universalmente celebrata e italianissima Markbass, e di sicuro, sarà di ispirazione per moltissime altre grandi case. Infatti è sicuramente il primo amplificatore di grande qualità in grado di vantare una portabilità così eccezionale: pensate, date le ridottissime dimensioni, potrete portarlo con voi addirittura dentro la tasca della custodia morbida del vostro basso! Tutto questo, unito ad un prezzo più che accessibile (tra i 665 e i 699 €), lo rende ancor più accattivante, soprattutto per quei musicisti che, viaggiando molto, desiderano un amplificatore dal peso e dimensioni ridotte, senza però rinunciare alla qualità sonora.

Per maggiori informazioni consultare il sito internet.

 

Player Audio

Articoli correlati

Lavora con noi

Musicista per video tutorial musicali Musicista per video tutorial musicali

L'autore del post

Foto dell'autore
Alessio Falsini
34 anni, laureato in lingue, suona il basso e la chitarra elettrica dall'età di 16. Tecnico del suono oltre che musicista, studia e sperimenta tecniche di registrazione ed amplificazione.