PRS Custom 24 blog

Uno dei marchi più blasonati in fatto di chitarre elettriche è sicuramente Paul Reed Smith. Essendomi accorto di non averne ancora parlato, e un po’ contrariato per questa grave mancanza ho deciso, oggi, di presentarne un modello, la Custom 24.

Ho scelto di parlavi di questa chitarra perché è la più rappresentativa del marchio statunitense, dato che fin dall’ormai lontano 1985 Paul Reed Smith se la portava con se nelle prime fiere e tutt’ora rappresenta il modello di punta della PRS, grazie alla versatilità, al grande sound e alla sua capacità di adattarsi anche agli stili più moderni.

Caratterizzata dall’inconfondibile top in acero (disponibile in varie finiture), scolpito e modellato per la massima ergonomia, è composta da un corpo e un manico in mogano, tastiera in palissandro (oppure palissandro indiano) dotata di 24 tasti e i classici segnatasti in madreperla a forma di uccello.

Tra le altre carattereristiche, la chitarra possiede un ponte a tremolo PRS, meccaniche autobloccanti, hardware coromato, pickup humbuker (HFS Treble al ponte e Vintage Bass al manico) con selettore rotante a 5 vie tipo potenziometro e controlli per tono e volume.

Se quest’ultima “trovata” non fosse di vostro gradimento, è possibile richiedere un’impostazione più classica, con un selettore a tre vie; tra le altre opzioni ci sono anche un selettore a lama a 5 posizioni (tipo Fender, per intendersi), e l’hardware cromato. Inoltre, è anche possibile scegliere la forma del manico (Wide Thin o Regular).

Il prezzo però è direttamente proporzionale alla qualità dello strumento, decisamente elevato: circa 2600 €. Ho notato che se ne trovano molte usate e qui il prezzo diventa interessante; se siete interessati a questo modello, io controllerei bene prima di scegliere per il nuovo.

Per maggiori informazioni consultare il sito internet.

 

Player Audio

Articoli correlati

L'autore del post

Foto dell'autore
Alessio Falsini
34 anni, laureato in lingue, suona il basso e la chitarra elettrica dall'età di 16. Tecnico del suono oltre che musicista, studia e sperimenta tecniche di registrazione ed amplificazione.