Jackson pro Soloist

Dopo aver parlato di chitarre un po’ più “normali”, è giunto il momento di presentare uno strumento un po’ diverso. Come vedete non si tratta di nulla di catastrofico: niente spunzoni, pinne o code. Una Jackson, sì, ma di aspetto convenzionale. Si tratta della Soloist SL1, della serie USA Select, uno strumento dalla linea classica, ma dal suono devastante, tipicamente Jackson.

Beh, devastante…dipende da come lo si usa, ovviamente. Non è detto, però, che una Jackson possa o debba fare esclusivamente metal, anche se va comunque ammesso che è il genere in cui si destreggia meglio. Ma queste sono soltanto considerazioni; cerchiamo, invece, di entrare un po’ nel particolare e quindi concentriamoci sulle caratteristiche principali di questa chitarra.

Per prima cosa il suono: si tratta di una timbrica molto tagliente, presente, ricchissima di alte e medio-alte. Questa è la cratteristica principale di questo tipo di chitarre ed è dovuta sia alla varietà legno impiegato per la costruzione del body, l’ontano, sia alla scelta dei pickup (Seymour Duncan, in configurazione H/S/S). Altra caratteristica saliente è il ponte: un tremolo Floyd Rose Original a due fulcri con bloccacorde.

Per ultima cosa il manico, neck-thru-body, in acero quartersawn, con tastiera in ebano da 24 tasti jumbo, che garantisce la massima velocità e scorrevolezza. Il tutto è arricchito da un binding lungo tutto il manico e la paletta e segnatasti a dente di squalo in madreperla.

Come suona:

divinamente bene; perfetta per l’hard rock e qualsiasi tipo di metal, dal classico heavy ai generi più spinti e moderni; va molto bene anche per rock, rock blues e funky. Manico veloce, tastiera rapida e precisa, suono tagliente e sempre presente, anche al manico. Molto bella pure nei puliti, brillanti, tipicamente single coil. Insomma, tutto ciò di cui un chitarrista solista ha bisogno (e in effetti lo dice pure il nome…). Non a caso è la scelta di numerosi artisti!

Veniamo ora alle caratteristiche dettagliate:

– corpo: ontano
– top: acero fiammato
– manico: acero quartersawn
– tastiera: ebano
– numero tasti: 24, jumbo
– segnatasti: a dente di squalo, in madreperla
– pickup: Seymour Duncan JB TB4 Humbucking al ponte, Seymour Duncan Classic Stack Humbucking al manico e in posizione centrale
– selettore pickup: a 5 posizioni
– ponte: Floyd Rose Original a due fulcri con bloccacorde
– meccaniche: Die-Cast Tuners
– case rigido Deluxe sagomato P/N

Il prezzo è di circa 2300 – 2500 €.

Per maggiori informazioni consultare il sito Jackson.

Articoli correlati

L'autore del post

Foto dell'autore
Alessio Falsini
31 anni, laureato in lingue, suona il basso e la chitarra elettrica dall'età di 16. Tecnico del suono oltre che musicista, studia e sperimenta tecniche di registrazione ed amplificazione.