valentina dorme capelli rame

Valentina Dorme – Capelli Rame

Un album avvolgente, pieno di poesia ed immagini evocative, che fa persino tornare alla mente il maestro De Andrè. Queste sono le credenziali del disco d’esordio dei Valentina Dorme, i quali riescono perfettamente ad aggiungere le sonorità più dure del rock alle ottime liriche. I ritmi cominciano a farsi sincopati, e diventano persino pesanti quando esplodono in alcuni momenti di rabbia e delusione. Non manca quindi nulla per poter definire moderno il lavoro della band trevigiana, ma la poesia crepuscolare che lascia è un tesoro senza tempo.

Canzone rappresentativa: Tredici

 

Articoli correlati

  • Un Disco All’Anno: 2001Un Disco All’Anno: 2001 The Strokes - Is This It? Is this it? è il vero è proprio spartiacque della musica indie rock degli ultimi dodici anni. Casablancas e soci hanno dato vita, non solo ad un […]
  • Un Disco All’Anno: 2002Un Disco All’Anno: 2002 Interpol - Turn On The Bright Lights Sempre da New York (casa madre degli Strokes) arriva un altro terremoto nel mondo della musica indipendente. In questo caso non si […]
  • Un Disco Italiano All’Anno: 2003Un Disco Italiano All’Anno: 2003 Morgan - Canzoni Dell'Appartamento Al debutto da solista dopo l'esperienza con i Bluvertigo, Morgan realizza un'opera avulsa da qualsiasi contesto musicale. Ogni brano ha […]
  • Un Disco All’Anno: 2003Un Disco All’Anno: 2003 The White Stripes - Elephant Ridurre questo album alla sola hit mondiale "Seven Nation Army" è a dir poco riduttivo. Qui di carne al fuoco ce n'è in abbondanza, il duo […]
  • Un Disco Italiano All’Anno: 2004Un Disco Italiano All’Anno: 2004 Verdena - Il Suicidio Dei Samurai I Verdena mostrano, alla prova del terzo disco, di saper suonare un sano e crudo rock italiano. Malinconia e rabbia agitano la verve […]

L'autore del post

Foto dell'autore
Paolo Moneti
32 anni, musicologo e musicista per passione, suona la chitarra dall'età di 16 anni. Conduttore radiofonico e giornalista per testate web, radio e televisive.