Principiante o Intermedio? Scopri i nostri Corsi di Chitarra per tutti i livelli

L’opera, il cui titolo originale è “Canone e giga in re maggiore per tre violini e basso continuo”, è oggi meglio conosciuta come Canone di Pachelbel e fu composta probabilmente nel 1680 da Johann Pachelbel.
Fu concepita come una pièce di musica da camera (ed è uno dei rarissimi manoscritti di questo genere conservati tutt’oggi), ma nel corso degli anni è stato riarrangiato varie volte e ne sono nate alcune versioni orchestrali di successo. E’ stato da alcuni studiosi ipotizzato che potrebbe essere stato scritto in occasione del matrimonio di Johann Sebastian Bach: la tradizione resiste tutt’oggi ed è più viva che mai, dal momento che il Canone in Re Maggiore è un vero e proprio classico da festa nuziale. Anche Mozart, nel 1791, la utilizzò sotto forma di richiamo in una scena de Il Flauto Magico.
E’ indubbiamente il brano più celebre del musicista tedesco, la cui progressione degli accordi è una delle più utilizzate anche nella musica pop e rock.

Spartito per Pianoforte

Arrangiamento per solo Pianoforte
Licenza: H. M., 2007
Download

Spartito per Pianoforte

Arrangiamento per solo Pianoforte, edizione alternativa
Licenza: Debneil Nag Chowdhury
Download

Spartito per Pianoforte e Violoncello

Spartito per Violoncello con accompagnamento al Pianoforte
Licenza: Music-Scores.com, 2001
Download

Spartito per Pianoforte e Tromba

Spartito per Tromba con accompagnamento al Pianoforte (Organo senza pedale)
Licenza: Michel Rondeau
Download

Principiante o Intermedio? Scopri i nostri Corsi di Chitarra per tutti i livelli
 

Canone in Re Maggiore: Video

Articoli correlati

  • Un Disco All’Anno: 2002Un Disco All’Anno: 2002 Interpol - Turn On The Bright Lights Sempre da New York (casa madre degli Strokes) arriva un altro terremoto nel mondo della musica indipendente. In questo caso non si […]
  • Un Disco All’Anno: 2007Un Disco All’Anno: 2007 The National - Boxer Lo stile chitarristico e le ritmiche che hanno contraddistinto band ben più “selvagge” negli anni passati, li ritroviamo anche in questo album, […]
  • Un Disco All’Anno: 2001Un Disco All’Anno: 2001 The Strokes - Is This It? Is this it? è il vero è proprio spartiacque della musica indie rock degli ultimi dodici anni. Casablancas e soci hanno dato vita, non solo ad un […]
  • Un Disco All’Anno: 2005Un Disco All’Anno: 2005 Bloc Party - Silent Alarm I Bloc Party esordiscono con un album interessante, e cioè quel Silent Alarm che verrà riconosciuto come “figliol prodigo” del revival anni 80, con […]
  • Un Disco Italiano All’Anno: 2006Un Disco Italiano All’Anno: 2006 Vinicio Capossela - Ovunque Proteggi L'eclettico cantautore di origini campane riesce sempre a sorprendere il proprio pubblico. Non possiamo infatti rinchiudere la sua […]

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti
34 anni, polistrumentista: pianoforte, chitarra, batteria, clarinetto. Ha conseguito la licenza in teoria musicale e solfeggio presso il Conservatorio Cherubini di Firenze. Dal 1997 è organista presso la Basilica di Santa Maria del Sasso, a Bibbiena (AR).