La Pulce D’Acqua è il brano di Angelo Branduardi che nel 1977 dette il nome al suo quarto album registrato in studio, di cui è la sesta traccia. L’edizione originale del disco conteneva nove tavole disegnate dal pittore Mario Convertino, ciascuna delle quali rappresentava una delle nove canzoni in esso incise: quella de “La Pulce D’Acqua” fu scelta come immagine di copertina.
Il testo è di Lucia Zappa, ma venne tradotto (o meglio riscritto, in quanto ne fu cambiato l’argomento) sia in francese, dal poeta Etienne Roda-Gil, che in inglese, dal paroliere Peter Sinfield.

Testo con accordi per chitarra.

La Pulce D’Acqua Angelo Branduardi Testo e Accordi per Chitarra

Sol  Re
E' la pulce d'acqua che l'ombra ti rubò
   Sol               La4  La
e tu ora sei malato
      Sol           La/Sol      Re          Sim
e la mosca d'autunno che hai schiacciato
     Mim7 Sol   La4
non ti perdonerà

La  Re
Sull'acqua del ruscello forse tu
Sol                  La4 La
troppo ti sei chinato
    Sol     La/Sol Re     Sim
tu chiami la tua ombra ma
Mim7     La7   Re
lei non ritornerà

Sol  Re
E' la pulce d'acqua che l'ombra ti rubò
   Sol               La4  La
e tu ora sei malato
      Sol     La/Sol      Re          Sim
e la serpe verde che hai schiacciato
     Mim7 Sol   La4
non ti perdonerà

La  Re
E allora devi a lungo cantare
Sol                  La4 La
per farti perdonare
      Sol     La/Sol  Re     Sim
e la pulce d'acqua che lo sa
Mim7       La7   Re
l'ombra ti renderà 

Re  La  Re  La  Re  La  Re  Sol  Re  Mim7  Re  La  Re (2 v.)

Sol  Re
E' la pulce d'acqua che l'ombra ti rubò
   Sol               La4  La
e tu ora sei malato
      Sol           La/Sol      Re          Sim
e la mosca d'autunno che hai schiacciato
     Mim7 Sol   La4
non ti perdonerà 

La  Re
Sull'acqua del ruscello forse tu
Sol                  La4 La
troppo ti sei chinato
    Sol     La/Sol Re     Sim
tu chiami la tua ombra ma
Mim7     La7   Re
lei non ritornerà

Sol  Re
E' la pulce d'acqua che l'ombra ti rubò
   Sol               La4  La
e tu ora sei malato
      Sol     La/Sol      Re          Sim
e la serpe verde che hai schiacciato
     Mim7 Sol   La4
non ti perdonerà

La  Re
E allora devi a lungo cantare
Sol                  La4 La
per farti perdonare
      Sol     La/Sol  Re     Sim
e la pulce d'acqua che lo sa
Mim7       La7   Re
l'ombra ti renderà

Re  La  Re  La  Re  La  Re  Sol  Re  Mim7  Re  La  Re (2 v.)

Sol  Re
E' la pulce d'acqua che l'ombra ti rubò
   Sol               La4  La
e tu ora sei malato
      Sol           La/Sol      Re          Sim
e la mosca d'autunno che hai schiacciato
     Mim7 Sol   La4
non ti perdonerà

La  Re
E allora devi a lungo cantare
Sol                  La4 La
per farti perdonare
      Sol     La/Sol  Re     Sim
e la pulce d'acqua che lo sa
Mim7       La7   Re
l'ombra ti renderà

Re  La  Re  La  Re  La  Re  Sol  Re  Mim7  Re  La  Re (2 v.)

[Angelo Branduardi]

Articoli correlati

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti 31 anni; pianista dall'età di 8 anni, organista, percussionista, ha conseguito la licenza in teoria e solfeggio al Conservatorio Cherubini di Firenze. Webmaster, operatore di marketing online e SEO. Twitter @albertomoneti