Fango è il singolo che nel 2008 ha anticipato l’uscita dell’album di Lorenzo Jovanotti Safari. E’ stata dedicata dall’autore al fratello Umberto, che nel 2007 è scomparso in un incidente aereo e, grazie alla poesia delle parole, è valsa al cantautore toscano il Premio Mogol per il miglior testo dell’anno.
La chitarra solista nel brano è suonata da Ben Harper.

Testo, Accordi e Tablatura per chitarra.

Jovanotti Fango Accordi per Chitarra Chords Testo Tab

SI SOL#m7/4 FA# MI e:--------2-------2-----|--------4-------4-----|--------2-------2-----|--------1-------1-----| B:--------4-------4-----|--------4-------4-----|--------2-------2-----|--------1-------1-----| G:-------------------4--|-------------------4--|-------------------3--|-------------------1--| D:-----4-------4--------|----------------------|----------------------|----------------------| A:--2-------------------|-----6--------6-------|-----4--------4-------|-----2--------2-------| E:----------------------|--4-------------------|--2-------------------|--0-------------------|

SI
Io lo so che non sono solo

anche quando sono solo
SOL#m7/4
io lo so che non sono solo
FA#
io lo so che non sono solo
MI
anche quando sono solo

SI
sotto un cielo di stelle e di satelliti
SOL#m7/4
tra i colpevoli le vittime e i superstiti
FA#
un cane abbaia alla luna

un uomo guarda la sua mano
MI
sembra quella di suo padre

quando da bambino
SI
lo prendeva come niente e lo sollevava su
SOL#m7/4
era bello il panorama visto dall’alto
FA#
si gettava sulle cose prima del pensiero
MI
la sua mano era piccina ma afferrava il mondo intero
SI
ora la città è un film straniero senza sottotitoli
SOL#m7/4
le scale da salire sono scivoli,
FA#
scivoli, scivoli il ghiaccio sulle cose
MI
la tele dice che le strade son pericolose
SI
ma l’unico pericolo che sento veramente
SOL#m7/4
è quello di non riuscire più a sentire niente
FA#
il profumo dei fiori l’odore della città
MI
il suono dei motorini il sapore della pizza
SI
le lacrime di una mamma le idee di uno studente
SOL#m7/4
gli incroci possibili in una piazza
FA#
di stare con le antenne alzate verso il cielo
MI
io lo so che non sono solo

SI
io lo so che non sono solo

anche quando sono solo
SOL#m7/4
io lo so che non sono solo
FA# MI
e rido e piango e mi fondo

con il cielo e con il Fango
SI
io lo so che non sono solo

anche quando sono solo
SOL#m7/4
io lo so che non sono solo
FA# MI
e rido e piango e mi fondo

con il cielo e con il fango

SI
la città un film straniero senza sottotitoli
SOL#m7/4
una pentola che cuoce pezzi di dialoghi
FA#
come stai quanto costa che ore sono
MI
che succede che si dice chi ci crede

e allora ci si vede
SI
ci si sente soli dalla parte del bersaglio
SOL#m7/4
e diventi un appestato quando fai uno sbaglio
FA#
un cartello di sei metri dice tutto è intorno a te
MI
ma ti guardi intorno e invece non c’è niente
SI
un mondo vecchio che sta insieme solo grazie a quelli che
SOL#m7/4
hanno ancora il coraggio di innamorarsi
FA#
e una musica che pompa sangue nelle vene
MI
e che fa venire voglia di svegliarsi e di alzarsi
SI
smettere di lamentarsi
SOL#m7/4
che l’unico pericolo che senti veramente
FA#
è quello di non riuscire più a sentire niente
MI
di non riuscire più a sentire niente
SI
il battito di un cuore dentro al petto
SOL#m7/4
la passione che fa crescere un progetto
FA#
l’appetito la sete l’evoluzione in atto
MI
l’energia che si scatena in un contatto

SI
io lo so che non sono solo

anche quando sono solo
SOL#m7/4
io lo so che non sono solo
FA# MI
e rido e piango e mi fondo

con il cielo e con il Fango
SI
io lo so che non sono solo

anche quando sono solo
SOL#m7/4
io lo so che non sono solo
FA# MI
e rido e piango e mi fondo

con il cielo e con il fango

SI SOL#m7/4 FA#

MI
e mi fondo con il cielo e con il fango

SI SOL#m7/4 FA#

MI
e mi fondo con il cielo e con il fango

SI SOL#m7/4 FA# MI