Minuetto è un brano il cui testo è opera di Franco Califano e la musica di Dario Baldn Bembo, interpretato da Mia Martini ed inciso nel 1973 con l’album Il Giorno Dopo. La canzone prende il titolo dall’intro musicale, una specie di minuetto in chiave più moderna, e con essa Mia Martini nel 1973 si aggiudicò per la seconda volta consecutiva il Festivalbar.

Testo e accordi per chitarra.

Minuetto Mia Martini Testo Accordi per Chitarra Chords

        LAb
E' un'incognita ogni sera mia...
REb  MIb                         FA   SIb-
Un'attesa, pari a un'agonia. Troppe volte vorrei dirti: no!
  FA    SIb-  SIb-  MIb           LAb
E poi ti vedo e tanta forza non ce l'ho!
                             SIb-           MIb
Il mio cuore si ribella a te,     ma il mio corpo no!
   FA  SIb-   MIb   MIb   LAb
Le mani tue, strumenti su di me,
      FA-               FA-   SIb MIb
che dirigi da maestro esperto quale sei...
   REb  MIb  LAb                          MIb  LAb
E vie - ni a casa mia, quando vuoi, nelle notti più che mai,
FA-                        DO    FA-
dormi qui, te ne vai, sono sempre fatti tuoi.
SIb-                      FA    SIb-
Tanto sai che quassù male che ti vada avrai
MIb                           REb   MIb
tutta me, se ti andrà per una not - te...

LAb MIb LAb   FA- DO FA-   SIb- FA SIb-   MIb REb MIb

LAb MIb LAb          FA-        DO FA-        SIb-    FA SIb-
        ... E cresce sempre più         la solitudine,
            MIb                    REb MIb
nei grandi vuoti che mi lasci tu!
     LAb
Rinnegare una passione no,
REb    MIb                   FA   SIb-
ma non posso dirti sempre sì  e sentirmi piccola così
   FA   SIb-  SIb-     MIb                 LAb
tutte le volte che   mi trovo qui di fronte a te.
                        SIb-       MIb
Troppo cara la felicità     per la mia ingenuità.
   SIb-                      SIb     MIb
Continuo ad aspettarti nelle sere per elemosinare amore...
REb  MIb LAb                            MIb   LAb
So - no  sempre tua, quando vuoi, nelle notti più che mai,
FA-                        DO    FA-
dormi qui, te ne vai, sono sempre fatti tuoi.
SIb-                      FA    SIb-
Tanto sai che quassù male che ti vada avrai
MIb                            REb   MIb   LAb        MIb LAb
tutta me, se ti andrà, per una not - te... sono tua...
               FA-                      DO   FA-
... la notte a casa mia, sono tua, sono mille volte tua...
SIb- FA SIb-   MIb REb MIb
     LAb                  LAb       SOLb
E la vita sta passando su noi, di orizzonti non ne vedo mai!
LAb    REb                          DO-
Ne approfitta il tempo e ruba come hai fatto tu,
   SIb-        DO-  FA-      SIb-       MIb
il resto di una gioventù   che ormai non ho più...
     LAb                LAb         SOLb
E continuo sulla stessa via, sempre ubriaca di malinconia,
LAb  REb                      DO-
ora ammetto che la colpa forse è solo mia,
 SIb-       DO-  FA-  SIb-        MIb
avrei dovuto perderti, invece ti ho cercato.
   LAb             LAb       SOLb
Minuetto suona per noi, la mia mente non si ferma mai.
LAb   REb                   DO-
 Io non so l'amore vero che sorriso ha...
   SIb-        DO-  FA-   SIb-  MIb MIb  LAb
Pensieri va

[Mia Martini]

Articoli correlati

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti 31 anni; pianista dall'età di 8 anni, organista, percussionista, ha conseguito la licenza in teoria e solfeggio al Conservatorio Cherubini di Firenze. Webmaster, operatore di marketing online e SEO. Twitter @albertomoneti