Che Sarà è un brano interpretato dai Ricchi E Poveri pubblicata come singolo nel 1971. Scritta da Jimmy Fontana, Franco Migliacci e Carlo Pes, fu presentata al Festival di Sanremo ’71 classificandosi al secondo posto. Al concorso canoro partecipò con la stessa canzone Josè Feliciano. Canzone che ha fatto il giro del mondo, una delle più rappresenttive della musica leggera italiana, simbolo di tutte le persone costrette a lasciare il proprio paese in cerca di fortuna.

Testo e Accordi per chitarra.

Ricchi e Poveri Che Sarà Accordi per Chitarra Chords Testo

Intro:
       MI  LA  MI  LA  MI

    MI           SI           MI
  Paese mio che stai sulla collina,
     LA           SI        MI
  disteso come un vecchio addormentato;
     LA           SI
  la noia, l'abbandono, il niente
SOL#m        DO#m   
  son la tua malattia,
   LA6         SI7             MI
  paese mio ti lascio, io vado via

             MI 
       Che sarà, che sarà, che sarà
             LA           SI           MI
       che sarà della mia vita, chi lo sa!
              LA              SI
       So far tutto, o forse niente,
           SOL#m      DO#m
       da domani si vedrà
           LA6   SI7           MI  DO7
       e sarà, sarà quel che sarà

   FA          DO          FA
  Amore mio ti bacio sulla bocca
      SIb         DO             FA
  che fu la fonte del mio primo amore,
     SIb         DO
  ti do l'appuntamento,
        LAm          REm
  come quando non lo so,
     SIb6         DO7       FA
  ma so soltanto che ritornerò

             FA                 
       Che sarà, che sarà, che sarà
             SIb          DO           FA
       che sarà della mia vita, chi lo sa!
              SIb         DO
       Con me porto la chitarra,
               LAm         REm
       e se la notte piangerò
           SIb6      DO7       FA
       una nenia di paese suonerò

       FA             DO         FA
  Gli amici miei son quasi tutti via,
        SIb        DO         FA
  e gli altri partiranno dopo me,
     SIb          DO
  peccato, perché stavo bene
     LAm        REm
  in loro compagnia
     SIb6         DO7    FA      DO#7
  ma tutto passa, tutto se ne va

             FA#
       Che sarà, che sarà, che sarà
             SI           DO#          FA#
       che sarà della mia vita, chi lo sa!
              SI             DO#      
       So far tutto, o forse niente,
            LA#m      RE#m
       da domani si vedrà
           SI    DO#7          FA#  SI/DO#
       e sarà, sarà quel che sarà

             FA# 
       Che sarà, che sarà, che sarà
             SI            DO#          FA#
       che sara` della mia vita, chi lo sa!
              SI              DO#
       So far tutto, o forse niente,
            LA#m      RE#m
       da domani si vedrà
           SI    DO#           FA#  RE7
       e sarà, sarà quel che sarà

             SOL
       Che sarà, che sarà, che sarà
             DO            RE           SOL
       che sara` della mia vita, chi lo sa!
              DO              RE
       So far tutto, o forse niente,
            SIm        MIm
       da domani si vedrà
           DO    RE            DO  MIm/SI  LAm7
       e sarà, sarà quel che sarà
           DO/RE SOL
       e sarà sarà

Articoli correlati

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti 31 anni; pianista dall'età di 8 anni, organista, percussionista, ha conseguito la licenza in teoria e solfeggio al Conservatorio Cherubini di Firenze. Webmaster, operatore di marketing online e SEO. Twitter @albertomoneti