Roma Capoccia è un brano di Theorius Campus, album inciso nel 1972 da Antonello Venditti e Francesco De Gregori. Fu inserita come lato B del 45 giri estratto dallo stesso album, con due pezzi di Venditti (“Ciao Uomo” e proprio “Roma Capoccia”), ma la canzone divenne famosa al punto che dopo qualche anno l’album venne ristampato col titolo Roma Capoccia.

Testo e Accordi per chitarra.

Antonello Venditti Roma Capoccia Accordi per Chitarra Chords Testo

LA               MI/SOL#      FA#m  LA/MI
Quanto sei bella Roma quand'è sera
 LA                MI                     RE   LA/DO#  SIm
quando la luna se specchia dentro ar fontanone
         MI   DO#m         FA#m  
e le coppiette se ne vanno via
  LA             MI7          RE   LA  MI/SOL#  RE
quanto sei bella Roma quando piove
 LA              MI/SOL#           FA#m    LA/MI   
Quanto sei bella Roma quand'è er tramonto
   LA               MI                    RE     LA/DO#  SIm
quando l'arancia rosseggia ancora sui sette colli
       MI   DO#m        FA#m    
e le finestre so' tanti occhi
LA              MI7           RE        LA  MI/SOL#      RE
che le sembrano dì quanto sei bella, ah ah,   quanto sei bella

LA      SI     RE LA                   SI    REadd9
Oggi me sembra che, er tempo se sia fermato qui

LA          MI/SOL#      FA#m  LA/MI
vedo la maestà… der Colosseo, 
LA          MI/SOL#     RE    FA#7/DO#  SIm
vedo la santità del cupolone,
          MI  DO#m        FA#m  LA              MI7
e so' più vivo, e so' più bono, no nun te lasso mai
       RE                 LA  MI/SOL#    RE                 LA   FA#7             
Roma capoccia der mondo infame....Roma capoccia der mondo infame

   SI          FA#/LA#       SOL#m
Na carrozzella va co du stranieri
   SI              FA#              MI    SOL#7/RE#  DO#m
un robivecchi te chiede un po' de stracci
        FA#7  RE#m    SOL#m    
li passeracci, so' usignoli
SI               FA#7             MI          SI  FA#/LA#       MI
io ce so' nato a Roma, io t'ho scoperta stamattina,  io t'ho scoperta

SI      DO#    MIadd9  SI                   DO#   MIadd9
Oggi me sembra che,      er tempo se sia fermato qui

SI         FA#/LA#     SOL#m
vedo la maestà der Colosseo, 
SI           FA#        MI   SOL#7/RE#  DO#m
vedo la santità del cupolone,
          FA#7 RE#m       SOL#m SI              FA#7
e so' più vivo, e so' più bono, no nun te lasso mai
       MI                 SI  FA#/LA#    MI                      SI                   
Roma capoccia der mondo infame....Roma capoccia der mondo infame  

Articoli correlati

  • Ricordati di MeRicordati di Me Ricordati di Me è un brano scritto e interpretato da Antonello Venditti contenuto nell'album In questo mondo di ladri pubblicato nel 1988. Disco di grande successo, aprirà la […]
  • Amici MaiAmici Mai Amici Mai è una delle canzoni più importanti del repertorio di Antonello Venditti, pubblicata nel 1991 con quello che è ad oggi il suo album di maggior successo, intitolato […]
  • Che Tesoro Che SeiChe Tesoro Che Sei Che Tesoro Che Sei è un brano scritto e interpretato da Antonello Venditti contenuto nell'album Goodbye Novecento pubblicato nel 1999. Disco dedicato all'arrivo del nuovo […]
  • IndimenticabileIndimenticabile Indimenticabile è un brano scritto e interpretato da Antonello Venditti contenuto nell'album Dalla pelle al cuore pubblicato nel 2007. Disco di grande successo con oltre 250,000 […]

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti 31 anni; pianista dall'età di 8 anni, organista, percussionista, ha conseguito la licenza in teoria e solfeggio al Conservatorio Cherubini di Firenze. Webmaster, operatore di marketing online e SEO. Twitter @albertomoneti