Oggi vorrei riprendere l’argomento preamplificatori. Cliccando in giro ho trovato un oggetto davvero interessante, un pre della Universal Audio, il 710 Twin Finity. Si tratta di un preamplificatore simile all’Avalon U5 di cui ho parlato qualche mese fa, ma a differenza di questo, che è esclusivamente solid state, il 710 Twin Finity ha la possibilità di lavorare sia tramite un circuito valvolare, che uno solid state.

Proprio così: possiede due circuitazioni di preamplificazione che ovviamente possono essere utilizzati anche assieme, sommando i due segnali e miscelandoli tramite il controllo blend che si trova nel centro dell’unità. Grazie a questa utilissima caratteristica potrete usufruire sia del calore vintage delle valvole, che della rapidità d’attacco sui transienti tipica dei transistor, e mescolandoli assieme, riuscirete a creare infinite varianti sonore, classiche, moderne e, perché no, del tutto nuove!

Si tratta di un oggetto creato appositamente per dare “quel qualcosa in più” che normalmente manca alle normali interfacce audio. La sua progettazione è qualcosa di veramente moderno e innovativo: possiede infatti un amplificatore d’ingresso a transistor con impedenza variabile, che ha il compito di inviare un segnale (perfettamente allignato in fase) ai due circuiti di amplificazione principali. Solo dopo la seconda fase di amplificazione i due segnali vengono sommati.

Ma le caratteristiche del 710 Twin Finity non finiscono qua: infatti possiede due stadi di controllo del volume, gain e level, coi quali è possibile modificare in maniera molto incisiva la quantità di colorazione e distorsione del segnale. Inoltre dispone di una peculiarità: il VU Meter possiede un’opzione (la modalità Drive) attraverso la quale potrete vedere la quantità di segnale inviato in ingresso. In più dispone di switch per alimentazione phantom, pad di 15 dB, selettore line/mic, selettore ouput/mtr/drive per il VU Meter, low cut a 75 Hz ed interruttore per l’inversione della fase. Peccato che non siano stati inseriti anche un hi cut e una DI.

Non c’è bisogno che vi dica che è un oggetto davvero interessante, quello di sicuro l’avrete capito da soli; ciò che voglio invece sottolineare è che potrete utilizzarlo sia come pre microfonico, sia per strumenti come bassi, chitarre e tastiere, dato che possiede anche un input jack dedicato e che lavora molto bene sia con pickup attivi, che passivi. Ciò in cui però sembra dare il meglio di se sono voce, cassa e rullante, anche se ovviamente, funziona molto bene pure con tutto il resto.

Ultima cosa il prezzo: 700 – 800 €, che non è una cifra estrema per un oggetto di questa qualità (e i professionisti lo sapranno bene). Se però riuscite a farlo arrivare dagli States potrete trovarlo a cifre davvero più interessanti: meno di 600 €, spedizione compresa.

Per maggiori informazioni consultare il sito internet.

Articoli correlati

  • Universal Audio 710 TWIN FINITY: video reviewsUniversal Audio 710 TWIN FINITY: video reviews Eccoci ancora a parlare del 710 TWIN FINITY della Universal Audio. Questa volta voglio postare alcuni video su questo bel preamplificatore; si tratta di un paio di review nelle […]
  • Ampeg SVT 3 Pro: potenza e funzionalitàAmpeg SVT 3 Pro: potenza e funzionalità L'oggetto di cui parleremo oggi è un ampli per basso, l'SVT 3 PRO di Ampeg. Ho scelto di trattare questo modello perché è, a mio avviso, la scelta migliore per il bassista […]
  • Un Disco Italiano All’Anno: 2005Un Disco Italiano All’Anno: 2005 Afterhours - Ballate Per Piccole Iene Album di successo che conferma, qualora ce ne fosse ancora bisogno, quanto gli Afterhours siano una creatura musicale tutta da […]
  • BBE DI-100X, una DI superioreBBE DI-100X, una DI superiore Oggi parleremo di un oggettino indispensabile ad ogni tecnico, la DB-box. Serve, infatti, per numerosissimi strumenti - specialmente quelli acustici - per poterli collegare al […]

L'autore del post

Foto dell'autore
Alessio Falsini 30 anni; laureato in lingue, suona il basso e la chitarra elettrica dall'età di 16, autodidatta, e a tempo perso si dedica all'apprendimento del banjo. Tecnico del suono oltre che musicista, studia e sperimenta tecniche di registrazione ed amplificazione.