Traspositore
0
Semplifica
Testo
Auto-scroll
Traspositore
0
Semplifica accordi
Dimensioni Testo
0
Auto-scroll

Alexander Platz: Accordi

LAm FA E di colpo venne il mese di febbraio SOL LAm Faceva freddo in quella casa FA DO REm DO REm DO Mi ripetevi: sai che d'inverno si vive bene SOL FA Come di primavera SOL LAm Si si proprio così LAm FA La bidella ritornava dalla scuola un po' più presto SOL LAm Per aiu-tarmi FA DO Ti vedo stanca REm DO RE DO SOL FA Hai le borse sotto gli occhi come ti trovi SOL LAm A Berlino Est LAm SOL FA SOL LAm Ale-xander Platz, aufwiedersehen FA DO C'era la neve REm DO REm DO SOL FA faccio quattro passi a piedi fino alla frontiera SOL LAm vengo con te. LAm FA E la sera rincasavo sempre tardi SOL LAm Solo i miei passi lungo i viali FA DO REm DO REm DO E mi piaceva spolverare, fare i letti SOL FA E poi restarmene in disparte come vera principessa SOL LAm Prigioniera del suo film FA DO E aspetti all'angolo come Marlene REm DO REm DO SOL FA Hai le borse sotto gli occhi come ti trovi SOL LAm A Berlino Est LAm SOL FA SOL LAm Ale-xander Platz, aufwiedersehen FA DO C'era la neve REm DO REm DO SOL FA Ci vediamo questa sera fuori dal teatro SOL LAm Ti piace Schubert?

Alexander Platz: Video

Dedicata alla celebre piazza del quartiere Mitte di Berlino, Alexander Platz fu originariamente composta da Franco Battiato nel 1978 per Alfredo Cohen con un testo differente alla versione in questione (apportato da quest'ultimo) e sotto il titolo di "Valery", ma ottenne il successo nel 1982 con l'album Milva E Dintorni, che fu interpretato da Milva, la quale fece di questa canzone un vero e proprio cavallo di battaglia. Di questo album era la prima traccia, mentre divenne anche la title-track della versione in francese dello stesso, che già veniva commercializzato in Italia, Germania e Giappone. Franco Battiato la reincise in occasione del suo Greatest Hits live del 1989, dal titolo Giubbe Rosse. Anche il gruppo rock alternativo milanese dei Ministri ha inciso una propria versione, più acustica.

Articoli correlati

  • L’Era del Cinghiale BiancoL’Era del Cinghiale Bianco Intro: LAm SOL DO LAm SOL DO MIm RE SOL MIm RE SOL LAm SOL DO MIm RE SOL LAm SOL DO MIm RE SOL REm […]
  • Shock In My TownShock In My Town LAm FA LAm FA LAm FA LAm FA LAm FA Shock in my town LAm FA LAm FA (SHOCK IN MY TOWN) LAm FA LAm FA velvet underground […]
  • E Ti Vengo a CercareE Ti Vengo a Cercare Intro: DO DO7 DO9 DO7 FA DO REm E ti vengo a cercare DO FA DO REm anche solo per vederti o parlare DO7 […]
  • Summer On a Solitary BeachSummer On a Solitary Beach Intro: FA REm FA REm FA REm FA REm FA Passammo l'estate REm su una spiaggia solitaria FA […]
  • Centro di Gravità PermanenteCentro di Gravità Permanente Intro: REm REm9 DOm DOm9 SOL MIb DOm/LA SOL MIb SOL REm DOm Una vecchia bretone SOL MIb DOm/LA con un […]

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti
33 anni, polistrumentista: pianoforte, chitarra, batteria, clarinetto. Ha conseguito la licenza in teoria musicale e solfeggio presso il Conservatorio Cherubini di Firenze. Dal 1997 è organista presso la Basilica di Santa Maria del Sasso, a Bibbiena (AR).
Franco Battiato