Traspositore
0
Semplifica
Testo
Auto-scroll
Traspositore
0
Semplifica accordi
Dimensioni Testo
0
Auto-scroll
Video-Corso per Imparare a Suonare la Chitarra da Zero. Clicca qui.

Italian Dandy: Accordi

Intro: RE7+ LA7+ RE7+ LA7+ RE7+ LA7+ Mia madre sfogliava Novella 2000 RE7+ LA7+ Ed io ai suoi piedi leggevo Prevert RE7+ LA7+ Avevo dieci anni ma pensavo già alle donne RE7+ SOL MI MI4 MI E chiuso nel mio bagno amavo Edwige Fenech RE7+ LA7+ A scuola i ragazzi giocavano a calcio RE7+ LA7+ Ed io sul muretto citavo Verlaine RE7+ LA7+ Avevo 16 anni e pensavo solo al sesso RE7+ SOL MI MI4 MI Poi vidi le sue labbra e me ne innamorai RE7+ MI LA7+ RE7+ Le scrissi più o meno duecento poesie RE7+ DO#m MI MI4 MI La prima diceva così: LA7+ RE7+ LA7+ RE7+ Amami come se fossimo ancora LA7+ RE7+ SOL MI In quel bar di Berlino a fumare Pall Mall LA7+ RE7+ LA7+ RE7+ Amami come quella volta all’Esselunga LA7+ RE7+ SOL MI Quando in preda alla fame rubammo una baguette RE7+ LA7+ DO7+ MI RE7+ LA7+ DO7+ MI RE7+ LA7+ Mio padre voleva che facessi il ragioniere RE7+ LA7+ Ma io impertinente risposi: “giammai!” RE7+ LA7+ Avevo vent’anni e coi miei capelli lunghi RE7+ SOL MI MI4 MI A guisa di dandy bevevo cognac RE7+ MI LA7+ RE7+ Avevo già scritto tremila poesie RE7+ DO#m MI MI4 MI La prima diceva così LA7+ RE7+ LA7+ RE7+ Amami come se fossimo ancora LA7+ RE7+ SOL MI In quel bar di Berlino a fumare Pall Mall LA7+ RE7+ LA7+ RE7+ Amami come quella sera a Marsiglia LA7+ RE7+ SOL MI MI4 MI Quando in preda al barbera mangiammo escargot RE7+ LA7+ DO7+ MI RE7+ LA7+ DO7+ MI RE7+ LA7+ A Giugno mi chiese di amarla per sempre RE7+ LA7+ Ma io impenitente risposi di no RE7+ LA7+ Avevo trent’anni e vivevo da bohemien RE7+ SOL Lei disse sottovoce: “vedrai, MI MI4 MI te ne pentirai...” LA7+ RE7+ LA7+ RE7+ Amami come se fossimo ancora LA7+ RE7+ SOL MI Fra le calde lenzuola nel letto dei tuoi LA7+ RE7+ LA7+ RE7+ LA7+ RE7+ SOL MI
Video-Corso per Imparare a Suonare la Chitarra da Zero. Clicca qui.

Italian Dandy: Video

Italian Dandy è la seconda traccia del disco d'esordio Vol.1 di Brunori Sas, un brano triste ma allo stesso tempo ironico nei confronti di coloro che si atteggiano "a prescindere". L'intero disco contiene storie di vita di tutti i giorni, piccoli e grandi dolori comuni a tante persone: in questo scenario Italian Dandy si colloca come il punto di vista opposto, ovvero quello di chi, invece, abitudinario e normale non ci si vuole proprio sentire.

Articoli correlati

  • RosaRosa SI7 Rosa non piangere dai anch'io mi voglio sposare è che senza un lavoro non si tira a campare. Devo prendere il treno per andare a Milano, a Torino, A […]
  • Una Domenica NotteUna Domenica Notte Intro: SOL SI7 DO RE SOL SI7 DO RE SOL Sono le 4 del mattino SIm Guardi la tv DO Abbracciato ad un cuscino DOm Che cos'è che vuoi di […]
  • La VeritàLa Verità RE7+ Te ne sei accorto sì SOL Che parti per scalare le montagne RE7+ E poi ti fermi al primo ristorante […]
  • Guardia ’82Guardia ’82 SOL La spiaggia di Guardia rovente MIm7 Era piena di gente SIm Si parlava di sport RE di Pertini e Bearzot […]
  • Canzone Contro la PauraCanzone Contro la Paura LA Scrivo canzoni poco intelligenti RE che le capisci subito non appena le senti SIm7 canzoni buone per andarci la […]

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti
33 anni, polistrumentista: pianoforte, chitarra, batteria, clarinetto. Ha conseguito la licenza in teoria musicale e solfeggio presso il Conservatorio Cherubini di Firenze. Dal 1997 è organista presso la Basilica di Santa Maria del Sasso, a Bibbiena (AR).
Brunori Sas