Traspositore
0
Semplifica
Testo
Auto-scroll
Traspositore
0
Semplifica accordi
Dimensioni Testo
0
Auto-scroll
Video Stampa Segnala

La Padrona Mia: Accordi

Principiante o Intermedio? Scopri i nostri Corsi di Chitarra per tutti i livelli
Intro: SOL RE7 SOL RE7 SOL RE7 E come pare la Padrona mia SOL quando si mette la sua veste nuova RE7 mi pare una palomba quando vola SOL e vola intorno alla sua massaria RE7 I capelli ha coi ricci in fronte SOL le ridono sugli occhi e sulle guance RE7 pare essere che sia nata selvaggia SOL che il vento la solleva e la maneggia RE7 Quando cammina scuote il petto tondo SOL quei fianchi ondeggiano nell’andatura RE7 mi scioglie il cuore in petto questa creatura SOL quando si china io non ho più cura
LA7 RE LA7 RE E quando va per l’acqua giù alla fonte LA7 RE LA7 RE l’amore vuole fare con l’amante LA7 RE LA7 RE e alza il petto e scuote la fronte LA7 RE RE7 quello che lei gli fa lui solo sa…
SOL RE7 E come pare la Padrona mia SOL quando si mette la sua veste nuova RE7 mi pare una palomba quando vola SOL e vola intorno alla sua masseria RE7 SOL RE7 SOL RE7 SOL RE7 SOL
LA7 RE LA7 RE E quando va per l’acqua giù alla fonte LA7 RE LA7 RE l’amore vuole fare con l’amante LA7 RE LA7 RE e alza il petto e scuote la fronte LA7 RE RE7 e hiii…
SOL RE7 E come pare la Padrona mia SOL quando si mette la sua veste nuova RE7 mi pare una palomba quando vola SOL e vola intorno alla sua masseria RE7 Una volta che la vidi sola SOL così come la fece la natura RE7 distesa se ne stava e pensierosa SOL da allora il petto mio più non riposa RE7 Una volta che la vidi sola SOL così come la fece la natura RE7 distesa se ne stava e pensierosa da allora il petto mio... SOL più non riposa RE7 SOL RE7 SOL RE7 SOL RE7 SOL
Principiante o Intermedio? Scopri i nostri Corsi di Chitarra per tutti i livelli

Credits

Autore: CAPOSSELA VINICIO
Copyright: Lyrics © LA CUPA SRL
 

La Padrona Mia: Video

La Padrona Mia è un brano scritto e interpretato da Vinicio Capossela, contenuto nell'album Canzoni della cupa pubblicato nel 2016. Si tratta del suo decimo lavoro in studio, disco che il cantautore decide di dedicare alla sua terra di origine, da cui esso trae ispirazione: l'Irpinia. La canzone è in tempo di 7/8 in stile popolare e, in maniera poetica, descrive la vita rurale della campagna di un tempo. Perfetta per la chitarra!

Articoli correlati

  • Si È Spento il SoleSi È Spento il Sole Intro: SOLm DOm SOLm DOm SOLm SOLm Si è spento il sole nel mio cuore per te, DOm non ci sarà più […]
  • All’Una e Trentacinque CircaAll’Una e Trentacinque Circa FA7 Un'altra volta bionda SIb7 la serata sta finendo FA7 e servi la mia birra dietro al bar SIb7 Negroni whisky […]
  • Con una RosaCon una Rosa SOLm LA7 Con una rosa hai detto RE7 SOLm vienimi a cercare DOm6 RE7 tutta la sera […]
  • Solo MiaSolo Mia Intro: REm LA7 SOLm7 LA7 REm Guardo il cielo che risplende LA7 E mi chiedo dove sei, SOLm7 Cerco te ma dove […]
  • MarajàMarajà Intro: FAm FAm É arrivato sul pallone con il botto del cannone É arrivato sul treruote con la gotta sulle gote É arrivato in aerostato, coi forzuti […]

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti
34 anni, polistrumentista: pianoforte, chitarra, batteria, clarinetto. Ha conseguito la licenza in teoria musicale e solfeggio presso il Conservatorio Cherubini di Firenze. Dal 1997 è organista presso la Basilica di Santa Maria del Sasso, a Bibbiena (AR).