Traspositore
0
Semplifica
Testo
Auto-scroll
Traspositore
0
Semplifica accordi
Dimensioni Testo
0
Auto-scroll
Video Stampa Segnala

Una Carezza in un Pugno: Accordi

Principiante o Intermedio? Scopri i nostri Corsi di Chitarra per tutti i livelli
Intro: RE SOL LA RE SOL RE RE A mezzanotte sai FA#m che io ti penserò MIm LA ovunque tu sarai, sei mia RE RE/DO# SIm e stringerò il cuscino fra le braccia MIm mentre cercherò il tuo viso LA che splendido nell'ombra apparirà SOL mi sembrerà di cogliere SIb una stella in mezzo al ciel, RE così tu non sarai lontano SOL MIm7 LA quando brillerai nella mia mano RE Ma non vorrei che tu FA#m a mezzanotte e tre, MIm LA stai già pensando a un altro uomo RE RE/DO# Mi sento già sperduto SIm e la mia mano MIm dove prima tu brillavi, LA è diventata un pugno chiuso, sai SOL Cattivo come adesso SIb non lo sono stato mai, RE e quando mezzanotte viene, SOL se davvero mi vuoi bene, FA#m pensami mezz'ora almeno, SOL e dal pugno chiuso MIm7 LA RE FA#m MIm LA una carezza nascerà RE SIm E stringerò il cuscino fra le braccia MIm mentre cercherò il tuo viso LA che splendido nell'ombra apparirà RE Ma non vorrei che tu FA#m a mezzanotte e tre, MIm LA stai già pensando a un altro uomo RE RE/DO# Mi sento già sperduto SIm e la mia mano MIm dove prima tu brillavi, LA è diventata un pugno chiuso, sai SOL Cattivo come adesso SIb non lo sono stato mai, RE e quando mezzanotte viene, SOL se davvero mi vuoi bene, FA#m pensami mezz'ora almeno, SOL e dal pugno chiuso MIm7 LA RE FA#m MIm LA una carezza nascerà RE SIm E stringerò il cuscino fra le braccia MIm mentre cercherò il tuo viso LA che splendido nell'ombra apparirà...
Principiante o Intermedio? Scopri i nostri Corsi di Chitarra per tutti i livelli

Credits

Autori: GINO SANTERCOLE, LUCIANO BERETTA, MICHELE DEL PRETE
Copyright: LYRICS © CLAN EDIZIONI MUSICALI S.R.L.
 

Una Carezza in un Pugno: Video

Una Carezza in un Pugno è un brano interpretato dal mitico molleggiato, sto parlando ovviamente del grande Adriano Celentano, pubblicato come singolo in 45 giri nel 1968. Canzone scritta a più mani da Luciano Beretta e Miki Del Prete per il testo, e da Gino Santercole e Nando De Luca per la musica. Brano struggente, dal ritmo mesto e dal testo accattivante che descrive un uomo burbero, geloso, ma buono. Col tempo è diventato un pezzo di storia della canzone italiana.

Articoli correlati

  • L’Emozione Non Ha VoceL’Emozione Non Ha Voce SI MI FA# SI Io non so parlar d'amore l'emozione non ha voce MI FA# SI SI7 e mi manca un po' […]
  • Il Tempo Se Ne VaIl Tempo Se Ne Va Intro: MIm7 FA#7 SIm MIm7 FA#7 SIm SIm FA#7 Quel vestito da dove è sbucato SIm Che […]
  • SusannaSusanna Intro: LAm MIm LAm MIm LAm MIm LAm MIm LAm Sette giorni a Portofino MIm LAm MIm più di un mese a Saint Tropez LAm […]
  • SoliSoli Intro: SOLm MIb SOLm MIb SOLm RE7 SOLm MIb/SOL È inutile suonare qui non ti aprirà nessuno SOLm SOL7 il […]
  • L’ArcobalenoL’Arcobaleno Intro: REm6- MIm7/5- LA7 REm7/9 REm/DO MI7/SI LA7/5+ REm7/9 REm MIm7/5- Io son partito poi così d'improvviso LA7 […]

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti
34 anni, polistrumentista: pianoforte, chitarra, batteria, clarinetto. Ha conseguito la licenza in teoria musicale e solfeggio presso il Conservatorio Cherubini di Firenze. Dal 1997 è organista presso la Basilica di Santa Maria del Sasso, a Bibbiena (AR).