TAB DISPONIBILE

Stai cercando la tablatura per chitarra di "Ho Visto Nina Volare"?
Vai alla tablatura
Traspositore 0
Semplifica
Testo
Auto-scroll
Traspositore 0
Semplifica accordi
Dimensioni Testo
Auto-scroll
Video-Corso per Imparare a Suonare la Chitarra da Zero. Clicca qui.

Ho Visto Nina Volare: Accordi, Chords

Intro: DOm7 FA DOm SIb7 DOm SOLm FAm DOm SOLm7 DOm DOm Mastica e sputa SOL da una parte il miele mastica e sputa DOm dall'altra la cera mastica e sputa SOL7 DOm FAm DOm prima che venga neve luce luce lontana SOL più bassa delle stelle sarà la stessa mano DOm che ti accende e ti spegne ho visto Nina volare SOL tra le corde dell'altalena un giorno la prenderò come fa il vento alla schiena DOm e se lo sa mio padre dovrò cambiar paese SOL se mio padre lo sa DOm mi imbarcherò sul mare Mastica e sputa SOL da una parte il miele mastica e sputa DOm dall'altra la cera mastica e sputa SOL7 DOm FAm DOm prima che faccia neve DOm7 FA DOm SIb7 DOm SOLm FAm DOm SOLm7 DOm DOm stanotte è venuta l'ombra l'ombra che mi fa il verso SOL le ho mostrato il coltello e la mia maschera di gelso DOm e se lo sa mio padre mi metterò in cammino SOL se mio padre lo sa DOm mi imbarcherò lontano Mastica e sputa SOL da una parte la cera mastica e sputa DOm dall'altra parte il miele mastica e sputa SOL DOm prima che metta neve ho visto Nina volare tra le corde dell'altalena SOL un giorno la prenderò come fa il vento alla schiena DOm luce luce lontana che si accende e si spegne SOL quale sarà la mano DOm7 FA DOm SIb7 che illumina le stelle DOm SOLm FAm DOm SOLm7 DOm mastica e sputa SOL DOm prima che venga neve
Video-Corso per Imparare a Suonare la Chitarra da Zero. Clicca qui.

Ho Visto Nina Volare: Video

Ho Visto Nina Volare è un brano scritto e interpretato dal grandissimo Fabrizio De Andrè contenuto nell'album Anime salve pubblicato nel 1996. Quattoridicesimo ed ultimo lavoro in studio per il cantautore genovese, si avvale della collaborazione di un altro cantautore genovese, Ivano Fossati. Disco che ha come tema la solitudine, vista sotto tante sfaccettature diverse. In questa canzone, quasi fanciullesca, la solitudine è impersonificata da Nina, che passa il suo tempo sull'altalena, un piccolo amore vissuto da lontano.

Articoli correlati

  • Se Ti Tagliassero a PezzettiSe Ti Tagliassero a Pezzetti MIb Se ti tagliassero a pezzetti FAm MIb il vento li raccoglierebbe il regno dei ragni FAm SIb cucirebbe la pelle […]
  • Quello Che Non HoQuello Che Non Ho MI Quello che non ho è una camicia bianca quello che non ho è un segreto in banca LA quello che non ho […]
  • Volta La CartaVolta La Carta Intro: LAm DO SOL FA MI LAm DO SOL FA MI LAm DO LAm SOL LAm SOL FA MI LAm DO SOL DO FA DO SOL C'è […]
  • La Ballata del MichèLa Ballata del Michè Intro: LA DO#m RE MI7 LA DO#m RE MI7 LA FA#m SIm MI7 LA LAm MI7 LAm Quando hanno aperto la cella MI7 […]
  • GeordieGeordie DOm SIb LAb SOL7 Mentre attraversavo London Bridge DOm MIb SIb un giorno senza sole DOm MIb SIb SOLm vidi una donna […]

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti
32 anni; pianista dall'età di 8 anni, organista, percussionista, chitarrista, ha conseguito la licenza in teoria e solfeggio al Conservatorio Cherubini di Firenze. Webmaster, operatore di marketing online e SEO.
Fabrizio de Andrè