Traspositore
0
Semplifica
Testo
Auto-scroll
Traspositore
0
Semplifica accordi
Dimensioni Testo
0
Auto-scroll
Video Stampa Segnala

Hotel Supramonte: Accordi

Principiante o Intermedio? Scopri i nostri Corsi di Chitarra per tutti i livelli
RE E se vai all'Hotel Supramonte e guardi il cielo tu vedrai una donna in fiammme e un uomo solo SOL RE e una lettera vera di notte falsa di giorno MIm RE e poi scuse accuse e scuse senza ritorno SIm LA e ora viaggi ridi vivi o sei perduta SIm LA nel tuo ordine discreto dentro il cuore RE LA SOL ma dove, dov'è il tuo amore RE LA ma dove è finito il tuo amore RE Grazie al cielo ho una bocca per bere e non è facile grazie a te ho una barca da scrivere ho un treno da perdere SOL RE e un invito all'Hotel Supramonte dove ho visto la neve MIm RE sul tuo corpo così dolce di fame così dolce di sete SIm LA passerà anche questa stazione senza far male SIm LA passerà questa pioggia sottile come passa il dolore RE LA SOL ma dove, dov'è il tuo cuore RE LA ma dove è finito il tuo cuore RE E ora siedo sul letto del bosco che ormai ha il tuo nome ora il tempo è un signore distratto è un bambino che dorme SOL RE ma se ti svegli e hai ancora paura ridammi la mano MIm RE cosa importa se sono caduto se sono lontano SIm LA perché domani sarà un giorno lungo e senza parole SIm LA perché domani sarà un giorno incerto di nuvole e sole RE LA SOL ma dove, dov'è il tuo amore RE LA RE ma dove è finito il tuo amore
Principiante o Intermedio? Scopri i nostri Corsi di Chitarra per tutti i livelli

Credits

Autori: FABRIZIO DE ANDRE, MASSIMO BUBOLA
Copyright: LYRICS © UNIVERSAL MUSIC PUBLISHING GROUP
 

Hotel Supramonte: Video

A causa di un errore nel codice di YouTube, il video potrebbe al momento non essere visualizzato correttamente. Si prega di riprovare più tardi

Hotel Supramonte è un brano scritto e interpretato dal grandissimo Fabrizio De Andrè contenuto nell'album L'Indiano pubblicato nel 1981. In realtà il titolo ufficiale è semplicemente Fabrizio De Andrè, ma visto che la copertina raffigura un indiano d'America a cavallo, ecco che fin dall'inizio è stato chiamato nell'altro modo. La canzone racconta la triste vicenda che ha visto protagonisti il cantautore genovese e la sua compagna Dori Ghezzi, durante il loro sequestro durato oltre tre mesi. Uno dei suoi tanti capolavori.

Articoli correlati

  • Canzone per l’EstateCanzone per l’Estate SOL DO SOL Con tua moglie che lavava i piatti in cucina e non capiva DO […]
  • Il GorillaIl Gorilla SI Sulla piazza d'una città FA#7 la gente guardava con ammirazione un gorilla portato là SI dagli zingari […]
  • Il Cantico dei DrogatiIl Cantico dei Drogati Intro: SIm DO#m7/5- SIm/RE MI FA# SOL LA RE FA#7 SIm SIm/LA SOL#m7/5- DO#7/4 DO#7 FA#m FA#m/MI RE#m7/5- SOL#7 DO#m RE#m7/5- […]
  • Preghiera in GennaioPreghiera in Gennaio Intro: LAm/MI MI7 LAm/MI MI7 Lascia che sia fiorito LAm/MI Signore, il suo sentiero REm/MI quando a te la sua […]
  • Valzer per un AmoreValzer per un Amore Intro: SOLm RE7 SOLm SOLm SOL7 DOm LAm7/5- RE7 SOLm SOLm Quando carica d'anni e di castità RE7 tra i ricordi e […]

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti
34 anni, polistrumentista: pianoforte, chitarra, batteria, clarinetto. Ha conseguito la licenza in teoria musicale e solfeggio presso il Conservatorio Cherubini di Firenze. Dal 1997 è organista presso la Basilica di Santa Maria del Sasso, a Bibbiena (AR).