Traspositore 0
Semplifica
Testo
Auto-scroll
Traspositore 0
Semplifica accordi
Dimensioni Testo
Auto-scroll
Video-Corso per Imparare a Suonare la Chitarra da Zero. Clicca qui.

La Ballata del Michè: Accordi, Chords

Intro: LA DO#m RE MI7 LA DO#m RE MI7 LA FA#m SIm MI7 LA LAm
MI7 LAm Quando hanno aperto la cella MI7 LAm era già tardi perché SOL7 DO con una corda al collo SI7 MI7 freddo pendeva Michè LAm tutte le volte che un gallo MI7 LAm sento cantar penserò SOL7 DO a quella notte in prigione SI7 MI7 quando Michè s'impiccò
LA DO#m RE stanotte Michè MI7 LA DO#m RE s'è impiccato a un chiodo perché MI7 LA FA#m SIm non voleva restare vent'anni in prigione MI7 LA DO#m RE MI7 lontano da te LA DO#m RE io so che Michè MI7 LA DO#m RE ha voluto morire perché MI7 LA FA#m SIm ti restasse il ricordo del bene profondo MI7 LA DO#m RE MI7 che aveva per te LA DO#m RE Se pure Michè MI7 LA DO#m RE se n'è andato sapendo che a te MI7 LA FA#m SIm non poteva mai dire che aveva ammazzato MI7 LA LAm soltanto per te
MI7 LAm vent'anni gli avevano dato MI7 LAm la corte decise così SOL7 DO perché un giorno aveva ammazzato SI7 MI7 chi voleva rubargli Marì LAm l'avevan perciò condannato MI7 LAm vent'anni in prigione a marcir SOL7 DO però adesso che lui s'è impiccato SI7 MI7 la porta gli devono aprir
LA DO#m RE Nel buio Michè MI7 LA DO#m RE se ne andato sapendo che a te MI7 LA FA#m SIm non poteva mai dire che aveva ammazzato MI7 LA DO#m SIm MI7 perchè amava te LA DO#m RE domani alle tre MI7 LA DO#m RE nella fossa comune cadrà MI7 LA FA#m SIm senza il prete e la messa perché d'un suicida MI7 LA DO#m SIm MI7 non hanno pietà LA DO#m RE domani Michè MI7 LA DO#m RE nella terra bagnata sarà MI7 LA FA#m SIm e qualcuno una croce col nome la data MI7 LA FA#m SIm su lui pianterà MI7 LA FA#m SIm e qualcuno una croce col nome e la data MI7 LA RE LA MI7 LA su lui pianterà
Video-Corso per Imparare a Suonare la Chitarra da Zero. Clicca qui.

La Ballata del Michè: Video

La Ballata del Michè è un brano scritto e interpretato dal grandissimo Fabrizio De Andrè, pubblicato come singolo nel 1961. Scritta con la collaborazione di Clelia Petracchi, è la prima composizione del cantautore genovese, dove già si denotano i temi salienti della sua opera futura, ovvero l'attenzione agli ultimi e la posizione relativa su cosa sia giusto o sbagliato. La canzone parla di un fatto di cronaca nera realmente accaduto. Un certo Michele Aiello si uccise, ed era in carcere per aver ammazzato l'amante della sua donna.

Articoli correlati

  • Via Del CampoVia Del Campo SOLm RE7 SOLm Via del Campo c'è una graziosa SIb MIb FA gli occhi grandi color di foglia SIb MIb REm SOLm tutta notte […]
  • Ho Visto Nina VolareHo Visto Nina Volare Intro: DOm7 FA DOm SIb7 DOm SOLm FAm DOm SOLm7 DOm DOm Mastica e sputa SOL da una parte il miele mastica e sputa […]
  • DolceneraDolcenera SIm Amìala ch'a l'aria cum'a l'è cum'a l'è Amìala ch'a l'ariach'a l'è le ch'a l'è le Amìala ch'a l'aria cum'a l'è cum'a l'è Amìala ch'a l'ariach'a l'è le ch'a l'è le […]
  • OceanoOceano Intro: DO#m7/9 SI DO#m SI DO#m LA MI FA#m SI MI SI LA SI MI SI LA MI Quanti cavalli hai tu seduto alla porta SI […]
  • Il Suonatore JonesIl Suonatore Jones Il Suonatore Jones è un brano scritto e interpretato dal mitico Fabrizio De Andrè, contenuto nell'album Non al denaro, non all'amore, ne al cielo pubblicato nel 1971. Quinto […]

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti
32 anni; pianista dall'età di 8 anni, organista, percussionista, chitarrista, ha conseguito la licenza in teoria e solfeggio al Conservatorio Cherubini di Firenze. Webmaster, operatore di marketing online e SEO.
Fabrizio de Andrè