Traspositore
0
Semplifica
Testo
Auto-scroll
Traspositore
0
Semplifica accordi
Dimensioni Testo
0
Auto-scroll
Video Stampa Segnala

Io Non Mi Sento Italiano: Accordi

Principiante o Intermedio? Scopri i nostri Corsi di Chitarra per tutti i livelli
REm Io, G.G., sono nato e vivo a Milano io non mi sento italiano, ma per fortuna o purtroppo lo sono REm DO mi scusi presidente non è per colpa mia SIb LA7 ma questa nostra patria non so che cosa sia REm DO puo darsi che mi sbagli che sia una bella idea SIb LA7 ma temo che diventi una brutta poesia FA DO mi scusi presidente non sento un gran bisogno REm LA7 dell’inno nazionale di cui un po’ mi vergogno SIb FA in quanto i calciatori non voglio giudicare SOLm LA7 i nostri non lo sanno o hanno più pudore REm SOLm LA7 REm io non mi sento italiano, ma per fortuna o purtroppo lo sono REm DO Mi scusi presidente se arrivo all’impudenza SIb LA7 di dire che non sento alcuna appartenenza REm DO e tranne Garibaldi e altri eroi gloriosi SIb LA7 non vedo alcun motivo per essere orgogliosi FA DO Mi scusi presidente ma ho in mente il fanatismo REm LA7 delle camicie nere al tempo del fascismo SIb FA e da cui un bel giorno nacque questa democrazia SOLm LA7 che ha farle i complimenti ci vuole fantasia REm SOLm LA7 REm io non mi sento italiano, ma per fortuna o purtroppo lo sono FA DO REm LA SIb FA questo bel paese pieno di poesia ha tante pretese SOLm LA7 ma nel nostro mondo occidentale è la periferia REm DO mi scusi presidente ma questo nostro stato SIb LA7 che voi rappresentate mi sembra un po’ sfasciato REm DO è anche troppo chiaro agli occhi della gente SIb LA7 che è tutto calcolato e non funziona niente FA DO sarà che gli italiani per lunga tradizione REm LA7 son troppo appassionati di ogni discussione SIb FA persino in parlamento c’è un’aria incandescente SOLm LA7 si scannano su tutto e poi non cambia niente REm SOLm LA7 REm io non mi sento italiano, ma per fortuna o purtroppo lo sono REm DO mi scusi presidente dovete convenire SIb LA7 che i limiti che abbiamo ce li dobbiamo dire REm DO a parte il disfattismo noi siamo quel che siamo SIb LA7 e abbiamo anche un passato che non dimentichiamo FA DO mi scusi presidente ma forse noi italiani REm LA7 per gli altri siamo solo spaghetti e mandolini SIb FA allora qui m’incazzo, son fiero e me ne vanto SOLm LA7 e gli sbatto sulla faccia cos’è il rinascimento REm SOLm LA7 REm io non mi sento italiano, ma per fortuna o purtroppo lo sono FA DO REm LA SIb FA questo bel paese forse è poco saggio ha le idee confuse SOLm LA7 ma se fossi nato i altri luoghi poteva andarmi peggio REm DO mi scusi presidente ormai ne ho dette tante SIb LA7 c’è un’altra osservazione che credo sia importante REm DO rispetto agli stranieri noi ci crediamo meno SIb LA7 ma forse abbiam capito che il mondo è un teatrino FA DO mi scusi presidente lo so che non gioite REm LA7 se il grido Italia Italia c’è solo alle partite SIb FA ma un po’ per non morire o forse un po’ per celia SOLm LA7 abbiam fatto l’Europa facciamo anche l’Italia REm SOLm LA7 REm io non mi sento italiano, ma per fortuna o purtroppo lo sono REm SOLm LA7 REm io non mi sento italiano, ma per fortuna o purtroppo lo sono SOLm LA7 SOLm LA7 per fortuna o purtroppo per fortuna o purtroppo REm per fortuna per fortuna lo sono
Principiante o Intermedio? Scopri i nostri Corsi di Chitarra per tutti i livelli

Credits

Autore: LUPORINI SANDRO
Copyright: Lyrics © WARNER CHAPPELL MUSIC ITALIANA S.R.L.
 

Io Non Mi Sento Italiano: Video

A causa di un errore nel codice di YouTube, il video potrebbe al momento non essere visualizzato correttamente. Abbiamo segnalato l'errore e stiamo lavorando per risolverlo. Lo Staff di A&S

Il testamento di Giorgio Gaber: Io Non Mi Sento Italiano usciva nel 2003 poche settimane dopo la morte dell'autore. Il brano in particolare, che dà il nome all'album, è un bellissimo dipinto dell'italiano medio, che non riesce a capacitarsi se sia una fortuna o meno essere tale, senza cascare in pensieri nazionalisti, riconoscendo i nostri difetti ma anche le nostre ricchezze.

Articoli correlati

  • La LibertàLa Libertà Vorrei essere libero, libero come un uomo Vorrei essere libero come un uomo MIm Come un uomo appena nato RE MIm che ha di fronte […]
  • Un Uomo e Una DonnaUn Uomo e Una Donna Intro: MIm7/9 DOadd9 MIm7/9 DOadd9 MIm7/9 DOadd9 MIm7/9 DOadd9 MIm7/9 DOadd9 MIm7/9 E poi e poi e poi DOadd9 E poi e poi […]
  • Quando È Moda È ModaQuando È Moda È Moda FA# FA#4 FA# Mi ricordo la mia meraviglia e forse l'allegria RE FA# Di guardare a quei […]
  • L’OdoreL’Odore Intro: LA SOL/LA LA SOL/LA LA Sdraiati sull'erba SOL/LA Soltanto un attimo prima RE Di fare l'amore LA Un grillo che canta, […]
  • A un Passo dalla LunaA un Passo dalla Luna Intro: SOLm MIb SIb FA SOLm MIb Guardo il cielo e proprio lì una stella cade SIb FA Tu che […]

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti
34 anni, polistrumentista: pianoforte, chitarra, batteria, clarinetto. Ha conseguito la licenza in teoria musicale e solfeggio presso il Conservatorio Cherubini di Firenze. Dal 1997 è organista presso la Basilica di Santa Maria del Sasso, a Bibbiena (AR).