Traspositore
0
Semplifica
Testo
Auto-scroll
Traspositore
0
Semplifica accordi
Dimensioni Testo
0
Auto-scroll
Video Stampa Segnala

Spendi Spandi Effendi: Accordi

Principiante o Intermedio? Scopri i nostri Corsi di Chitarra per tutti i livelli
Intro: RE LA SOLadd9 LA RE LA SOLadd9 LA RE LA SOLadd9 LA Essenza benzina e gasolina RE LA FA#m LA soltanto un litro e in cambio ti do Cristina SOL LA RE SIm se vuoi la chiudo pure in monastero SOL FA#m MIm LA ma dammi un litro di oro nero RE LA SOLadd9 LA Ti sei fatto il palazzo sul Jumbo RE LA FA#m LA noi invece corriamo sempre appresso all'ambo SOL LA RE SIm ambo terno tombola e cinquina SOL FA#m MIm LA se vinco mi danno un litro di benzina SOL LA RE SIm Spendi spandi spandi spendi effendi SOL LA RE spendi spandi spandi spendi effendi SIm SOL LA RE LA SOL LA RE LA SOLadd9 LA Spider coupè gitti alfetta RE LA FA#m LA a duecento c'è sempre una donna che ti aspetta SOL LA RE SIm sdraiata sul cofano all'autosalone SOL FA#m MIm LA e ti dice prendimi maschiaccio libidinoso coglione RE LA SOLadd9 LA non più a gas ma a cherosene RE LA il riscaldamento centralizzato FA#m LA più ti scalda più conviene SOL LA RE SIm niente carbone mai più metano SOL FA#m MIm LA pace prosperità e lunga vita al sultano SOL LA RE SIm Spendi spandi spandi spendi effendi SOL LA RE spendi spandi spandi spendi effendi SIm SOL LA RE LA SOL LA
Principiante o Intermedio? Scopri i nostri Corsi di Chitarra per tutti i livelli

Credits

Autore: SALVATORE GAETANO
Copyright: LYRICS © UNIVERSAL MUSIC PUBLISHING GROUP
 

Spendi Spandi Effendi: Video

A causa di un errore nel codice di YouTube, il video potrebbe al momento non essere visualizzato correttamente. Si prega di riprovare più tardi

Spendi Spandi Effendi è un brano scritto e interpretato da Rino Gaetano tratto dall'album Aida pubblicato nel 1977. La canzone affronta il tema della crisi petrolifera con l'inconfondibile stile ironico, dissacrante e pungente. Una ballata con tre accordi per raccontare una storia fatta di interessi economici, business, sultani arricchiti, la realtà. Realtà che non tutti hanno la capacità e la sensibilità di raccontare in modo ironico, ma genuino. Rino ce l'aveva.

Articoli correlati

  • A Mano a ManoA Mano a Mano DO MI A mano a mano ti accorgi che il vento LA7 REm Ti soffia sul viso e ti ruba un sorriso SOL MI7/SOL# LAm DO/SOL La […]
  • Tu, Forse Non Essenzialmente TuTu, Forse Non Essenzialmente Tu Intro: SOL LA7 DOm SOL SOL SOLdim Tu, forse non essenzialmente tu LAm7 SOL Un'altra, ma è meglio fossi tu SOLdim Tu, forse […]
  • Sei OttaviSei Ottavi Intro: LAb MIb REb MIb LAb MIb REb MIb LAb MIb REb MIb LAb MIb REb MIb Mentre la notte scendeva stellata stellata […]
  • Sfiorivano le VioleSfiorivano le Viole Intro: SOL7+ LA6 SOL7+ LA6 SOL7+ LA6 SOL7+ L'estate che veniva con le nuvole rigonfie di speranza […]
  • E Cantava le CanzoniE Cantava le Canzoni SIm LA MI SIm LA MI E partiva l'emigrante e portava le provviste SIm LA MI due o tre pacchi di riviste SIm LA MI SIm […]

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti
34 anni, polistrumentista: pianoforte, chitarra, batteria, clarinetto. Ha conseguito la licenza in teoria musicale e solfeggio presso il Conservatorio Cherubini di Firenze. Dal 1997 è organista presso la Basilica di Santa Maria del Sasso, a Bibbiena (AR).