Traspositore
0
Semplifica
Testo
Auto-scroll
Traspositore
0
Semplifica accordi
Dimensioni Testo
0
Auto-scroll
Video Stampa Segnala

Non È Abbastanza: Accordi

Principiante o Intermedio? Scopri i nostri Corsi di Chitarra per tutti i livelli
Intro: LAm7 DO MIm RE LAm7 DO Lascio che la penna cada sopra il foglio Muoio su la strada ma è la mia strada MIm Gocce di rugiada RE Ruggine prima che il dramma LAm7 Mi cogliesse nell'età più spensierata Mia mamma che mi chiama DO Ma non voglio svegliarmi RE SOL La sua voce è estranea la mia testa è strana RE Ho sempre pensato di essere destinato A qualcosa di più grande LAm7 Un posto in cui nessuno è stato SOL/SI Che infanzia complicata che ho passato DO Con l'ansia che danza nella stanza RE MIm finché cado addormentato RE Volo sui ricordi come farfalle su un prato LAm7 Ma canto per dei sordi e tutto ciò non è abbastanza SOL/SI Sedici barre non è abbastanza DO Qualcuno che mi ama non è abbastanza RE SOL Mezza italia mi odia e l'altra mezza mi copia RE Ma a quanto pare per rifare questo flow non è abbastanza LAm7 Non è abbastanza scriverne duemila DO Per combattere quest'insicurezza RE MIm Finché il polso si spezza Finché il tempo si spersa RE Non sono come gli altri che cazzo punto all'essenza LAm Non è il successo l'eccesso L'odore dei soldi, l'amore e il sesso La sete di vendetta, la giostra del possesso È danzare in mezzo al fumo numero uno Non sono il nuovo nessuno Io sono il primo me stesso LAm7 Ij teng a te p nun m perdr ndo scur SOL/SI DO E m n accorg si t uard rind all'uocchj mentr giur RE MIm Ca tien sul a me e tutt l'at nun so nisciun RE So crisciut nsiem a te Senz e te sagl a paur LAm7 SOL/SI T'agg scritt na poesij non è abbastanza MIm RE Forz e megl accussì non è abbastanza SOL E tutt a vit cu te non è abbastanza RE E a pensare che avevo scelto me LAm7 Non serve un pugno per farci capire quanto siamo fragili DO RE MIm Altro che rose e fiori li fuori cose che non immagini RE Veleno dentro i calici flebo di autostima Ragazzi problematici scrivono il mondo in rima LAm7 DO Lo so quanto ti sbatti, lavi i piatti e stiri i panni RE Diversa dagli altri non dimostri i tuoi vent'anni SOL Sai farti desiderare anche se pure tu lo vuoi RE Dimenticare per scappare e lasciare casa dei tuoi LAm7 SOL/SI Andiamo sullo spazio per pisciare in testa al mondo DO RE Perché sentirsi sazi è un po' come sentirsi morto MIm E purtroppo l'ambizione è la croce che porto RE Sento una voce che di notte non sopporto LAm7 SOL/SI Chi resterà quando ci resterà il ricordo DO RE Resterà l'amaro in gola di un rimorso SOL E sembra di vederti negli angoli della stanza RE Con le mie paure di non essere abbastanza LAm7 Ij teng a te p nun m perdr ndo scur SOL/SI DO E m n accorg si t uard rind all'uocchj mentr giur RE MIm Ca tien sul a me e tutt l'at nun so nisciun RE So crisciut nsiem a te Senz e te sagl a paur LAm7 SOL/SI T'agg scritt na poesij non è abbastanza MIm RE Forz e megl accussì non è abbastanza SOL E tutt a vit cu te non è abbastanza RE E a pensare che avevo scelto me LAm7 Ij teng a te p nun m perdr ndo scur SOL/SI DO E m n accorg si t uard rind all'uocchj mentr giur RE MIm Ca tien sul a me e tutt l'at nun so nisciun RE So crisciut nsiem a te Senz e te sagl a paur LAm7 SOL/SI T'agg scritt na poesij non è abbastanza MIm RE Forz e megl accussì non è abbastanza SOL E tutt a vit cu te non è abbastanza RE E a pensare che avevo scelto me DO MIm RE
Principiante o Intermedio? Scopri i nostri Corsi di Chitarra per tutti i livelli

Credits

Autori: ROCCO PAGLIARULO, VALERIO PASSERI
Copyright: LYRICS © SONY/ATV MUSIC PUBLISHING LLC
 

Non È Abbastanza: Video

A causa di un errore nel codice di YouTube, il video potrebbe al momento non essere visualizzato correttamente. Si prega di riprovare più tardi

Non È Abbastanza è un brano scritto e interpretato da Giulio Sabatello, meglio conosciuto come Lowlow, contenuto nell'album Metriche vol. 2 pubblicato nel 2015. Si tratta del secondo mixtape per il rapper romano, prosecuzione del progetto nato nel 2011, Metriche volume 1, con lo pseudonimo di "Poeta incazzato". La canzone, che vede la partecipazione canora e compositiva del collega campano Rocco Hunt, è uno sfogo in musica dai toni ruvidi e disincantati.

Articoli correlati

  • Se TorneraiSe Tornerai Intro: DO SOL LAm FAadd9 DO Hai visto il tempo come scorre lento Quanto è vuoto questo appartamento SOL Quelle volte che ti ho urlato basta In […]
  • Sultant’ a MiaSultant’ a Mia SIbm7/9 E se nun scinn ij sagl n'gopp Nun m'e mannat a buonanott LAb7+/MIb Ma a chi ce cunt sti bucie […]
  • Stu Core T’AppartenStu Core T’Apparten MI Mann rit "sta tranquill, tutt pass" ma tu SOL#m FA# Riest chella cos ca nun se n và chiù MI Stu cor […]
  • SbagliatoSbagliato Intro: LAb MIb DOm SIb LAb Ci perdiamo uno nell'altra, saltiamo la quarta ora MIb Scritte sbiadite sui muri del bagno a scuola DOm La prof […]
  • Vene E VvàVene E Vvà Intro: SOLm MIb SIb FA SOLm MIb SIb FA SOLm MIb C'era una volta un signore su un'isola SIb REm7 Era la voce di Kingston […]

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti
34 anni, polistrumentista: pianoforte, chitarra, batteria, clarinetto. Ha conseguito la licenza in teoria musicale e solfeggio presso il Conservatorio Cherubini di Firenze. Dal 1997 è organista presso la Basilica di Santa Maria del Sasso, a Bibbiena (AR).