Traspositore
0
Semplifica
Testo
Auto-scroll
Traspositore
0
Semplifica accordi
Dimensioni Testo
0
Auto-scroll
Video Stampa Segnala

Procurade ‘E Moderare: Accordi

Principiante o Intermedio? Scopri i nostri Corsi di Chitarra per tutti i livelli
DO Procurad'e moderare Barones, sa tirannia Chi si no, pro vida mia Torrades a pés in terra Torrades a pés in terra DO Decrarada est giaj sa gherra Contra de sa prepotentzia Incomintzat sa passentzia In su pobulu a mancare
MIb In su pobulu a mancare MIb Barones, sa tirannia Procurad'e moderare
SOL DO Procurad'e moderare DO Mirade ch'est pesende Contra de bois su fogu Mirade chi no est giogu Chi sa cosa andat 'e veras Chi sa cosa andat 'e veras DO Mirade chi sas aeras Minetan su temporale Zente cunsizzada male Iscurtade sa 'oghe mia
MIb Iscurtade sa 'oghe mia MIb Procurad'e moderare Barones, sa tirannia
SOL DO Barones, sa tirannia
RE Custa, populos, est s'ora D'estirpare sos abusos A terra sos malos usos A terra su dispotismu Gherra, gherra a s'egoismu Gherra gherra a sos oppressores Custos tirannos minores Est pretzisu umiliare
FA Est pretzisu umiliare FA Barones, sa tirannia Procurad'e moderare
LA RE Procurad'e moderare
MI Si no, carchi die a mossu Bo'nde segades su didu Como ch'est su filu ordidu A bois toccat de tessere Minzi chi poi det essere Tardu s'arrepentimentu Cando si tenet su bentu Est pretzisu bentulare
SOL Est pretzisu bentulare SOL Barones, sa tirannia Procurad'e moderare
SI MI Procurad'e moderare
Principiante o Intermedio? Scopri i nostri Corsi di Chitarra per tutti i livelli
 

Procurade ‘E Moderare: Video

Procurade 'E Moderare è un brano della tradizokne sarda, il cui vero titolo è "Su patriotu sardu a sos feudatarios" ed è opera del magistrato di Ozieri Francesco Ignazio Mannu scritto nel 1795. Tra le molte interpretazioni è degna di nota quella di Piero Marras che la incide con la collaborazione canora della conterranea Maria Giovanna Cherchi. Canzone nata durante i moti antifeudali di fine Settecento, è una chiara denuncia ai feudatari sardi e al regno sabaudo... accusati di sfruttare le ricchezze dell'isola per arricchirsi le tasche.

Articoli correlati

  • Mere MannaMere Manna Intro: FA SIb FA SIb FA Mere manna mere mea SIb FA Ite nobas cust'annu LA7 REm Pro piacere a ti lu leas […]
  • Fuori CampoFuori Campo Intro: RE LA SOL RE RE LA SOL#dim RE RE LA SOL RE RE LA SOL#dim RE FA DO/MI SIb/RE FA L'hai […]
  • MamoiadaMamoiada Intro: LA4 LA LA4 LA LA Chin custa frea mal cuada in sa cara mea RE so camminende in s'istrada […]
  • Duru DuruDuru Duru SIb Bellu so e m’ind’abbizo Fintzas mama mi l’at nau A su sole m’assimizo Parzo unu lizu dorau Dami su coro Teresa Ca ti lu torro a manzanu Si non ti […]
  • Bella SignorinaBella Signorina Intro: MI7 LA MI7 LA RE LA MI7 LA MI7 LA MI7 LA RE LA MI7 LA MI7 LA Sa luna in custu mese MI7 LA Est in […]

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti
34 anni, polistrumentista: pianoforte, chitarra, batteria, clarinetto. Ha conseguito la licenza in teoria musicale e solfeggio presso il Conservatorio Cherubini di Firenze. Dal 1997 è organista presso la Basilica di Santa Maria del Sasso, a Bibbiena (AR).