Traspositore
0
Semplifica
Testo
Auto-scroll
Traspositore
0
Semplifica accordi
Dimensioni Testo
0
Auto-scroll
Video Stampa Segnala

Federico E Salvatore: Accordi

Chitarra solista: Impara a suonare gli Assoli di Chitarra
Intro: FAm SIbm DO7 FAm FAm Benedico quella tetta Che mi ha fatto bello e fico La succhiavo giorno e notte E mi chiamo Federico... è vero! Io che stavo all'altra zizza E soffiavo ore e ore Non crescevo manco 'o cazzo E mi chiamo Salvatore... Azz! FAm DO7 Papà era un contino e veniva 'a Portofino SIbm DO7 FAm Faceva tre chilometri 'e futing ogni mattino SIbm E quel giorno lui prese a mammà sul suo Ferrarino FAm DO7 FAm E lasciò sul suo corpo un odore e profumo Moschino! FAm DO7 Papà era un burino e veniva d'Avellino SIbm DO7 FAm Faceva tre chilometri cu' 'nu litro e mezzo 'e vino FA7 SIbm E quel giorno lui prese a mammà in uno sgabuzzino FAm DO7 FAm La stordì con un bacio d'amore...caciotta e pecorino! FAm DO7 Quando io venni al mondo papà suonava il pianofotte SIbm DO7 FAm Mammà come mi vide mi strinse fotte fotte! FA7 SIbm E così, tutta Napoli seppe di questi miei natali FAm DO7 FAm Perché quando io nacqui fu scritto sui giornali FAm DO7 Quando io venni al mondo papà suonava la zampogna SIbm DO7 FAm Mammà come mi vide... sputò in faccia alla cicogna! FA7 E soltanto i parenti più stretti SIbm che mi vennero a trovare FAm DO7 FAm Nell'acqua del bagnetto mi volevano affogare! FAm SIbm DO7 FAm FAm DO7 Compivo quattro anni (è vero!) il 12 febbraio SIbm DO7 FAm Fu fatto il testamento in presenza del notaio FA7 Fra tutti gli invitati ricordo SIbm con grande commozione FAm DO7 FAm Papà mi consegnò le palle del blasone! FAm DO7 Compivo quattro anni il 12 febbraio SIbm DO7 FAm Papà pe' 'na cambiale...fu chiamato dal notaio FA7 SIbm Di tutti gli invitati venne solo il macellaio FAm E sulla torta c'era scritto: DO7 FAm "Totore! Puozze passà 'nu guaio!
Chitarra solista: Impara a suonare gli Assoli di Chitarra

Credits

Autore: SALVATORE FEDERICO
Copyright: © SUGARMUSIC S.P.A.
 

Federico E Salvatore: Video

Federico e Salvatore è un brano scritto e interpretato da Federico Salvatore, contenuto nell'album Azz... pubblicato nel 1995. Settimo progetto discografico per l'artista napoletano, si tratta di un disco live registrato durante la fortunatissima tournée in giro per i teatri italiani. La canzone mostra uno stile compositivo tipico del suo repertorio, per il quale vengono messi a confronto due status sociali molto distanti fra loro. In questo caso è il cantautore stesso ad essere oggetto di tale scissione!

Articoli correlati

 Federico Salvatore: Vedi tutte le canzoni
Nun Pozzo Parlà
Nun Pozzo Parlà è un brano scritto e interpretato da Federico Salvatore, contenuto nell'album Coiote interrotto pubbli...
Ninna Nanna della Bambina
Ninna Nanna della Bambina è un brano scritto e interpretato da Federico Salvatore, contenuto nell'album Azz... pubblica...
Incidente al Vomero
Incidente al Vomero è un brano scritto e interpretato da Federico Salvatore, contenuto nell'album omonimo pubblicato ne...
Sulla Porta
Sulla Porta è un brano scritto e interpretato da Federico Salvatore, contenuto nell'album Il mago di Azz pubblicato ne...
Se Io Fossi San Gennaro
Se Io Fossi San Gennaro è un brano scritto e interpretato da Federico Salvatore, contenuto nell'album L'osceno del vill...

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti
35 anni, polistrumentista: pianoforte, chitarra, batteria, clarinetto. Ha conseguito la licenza in teoria musicale e solfeggio presso il Conservatorio Cherubini di Firenze. Dal 1997 è organista presso la Basilica di Santa Maria del Sasso, a Bibbiena (AR).