Traspositore
0
Semplifica
Testo
Auto-scroll
Traspositore
0
Semplifica accordi
Dimensioni Testo
0
Auto-scroll
Video Stampa Segnala

No Potho Reposare: Accordi

Principiante o Intermedio? Scopri i nostri Corsi di Chitarra per tutti i livelli
Intro: SOL RE/FA# DO SOL SOL RE/FA# DO SOL MIm SIm DO SOL RE RE7 SOL SOL MIm SIm DO SOL Non potho reposare amore ‘e coro LAm RE RE7 SOL Pensende a tie so donzi momentu SOL MIm SIm DO SOL No istes in tristura, prenda ‘e oro LAm RE RE7 SOL Ne in dispiachere o pensamentu MIm LAm RE SOL T'assicuro ch' a tie solu bramo RE/FA# RE7 SOL Ca t'amo forte t'amo, t'amo, t'amo MIm SIm DO SOL Si m'essere possibile d'anghelu LAm RE RE7 SOL S'ispiritu invisibile piccabo MIm SIm DO SOL Sas formas e furabo dae chelu LAm RE RE7 SOL Su sole e sos isteddos e formabo MIm SIm DO SOL Unu mundu bellissimu pro tene RE7 SOL Pro poder dispensare cada bene MIm SIm DO SOL Unu mundu bellissimu pro tene RE RE7 MI MI7 Pro poder dispensare cada bene
LA FA#m DO#m RE LA No potho viver no chena amargura SIm MI MI7 LA Luntanu dae tene amadu coro FA#m DO#m RE LA A nudda balet sa bella natura SIm MI MI7 LA Si no est accurtzu su meu tesoro FA#m DO#m RE LA E pro mi dare consolu e recreu MI MI7 LA FA#m7 DO#m RE LA MI LA diosa amada prus ‘e Deus FA#m DO#m RE LA T'assicuro ch'a tie solu bramo MI MI7 LA Ca t'amo forte t'amo, t'amo, t'amo FA#m DO#m RE LA T'assicuro ch'a tie solu bramo MI7 LA Ca t'amo forte t'amo, t'amo, t'amo
Principiante o Intermedio? Scopri i nostri Corsi di Chitarra per tutti i livelli

Credits

Autori: MARIA CARTA, PUBLIC DOMAIN
 

No Potho Reposare: Video

A causa di un errore nel codice di YouTube, il video potrebbe al momento non essere visualizzato correttamente. Si prega di riprovare più tardi

A Diosa meglio conosciuta come No Potho Reposare è un brano interpretato dai Tazenda contenuto nell'album Tazenda pubblicato nel 1988. Disco d'esordio per la band sarda, riscuote un buon successo riiuscendo a vendere circa 60,000 copie. La canzone, è un componimento in forma di canzone del maestro e compositore Giuseppe Rachel, nato a Cagliari a metà '800 ma di origini parmensi. Una dolcissima ballata arpeggiata da una chitarra classica, arricchita dalla splendida voce di Andrea Parodi.

Articoli correlati

  • Domo MiaDomo Mia Intro: SIm FA#m7 SOL RE SIm FA#m7 Co…mmo deo SOL RE So innoe SIm FA#m7 Oe eo SOL RE Soe chene-ene […]
  • Spunta la Luna dal MonteSpunta la Luna dal Monte RE SOL Notte scura, notte senza la sera LA SOL RE notte impotente, notte guerriera SOL SIm per […]
  • Cuore e VentoCuore e Vento MIb LAb Si arrende anche la luna alla bellezza SIb MIb Il mare la sua splendida corazza […]
  • A un Passo dalla LunaA un Passo dalla Luna Intro: SOLm MIb SIb FA SOLm MIb Guardo il cielo e proprio lì una stella cade SIb FA Tu che […]
  • Il Cuore È uno ZingaroIl Cuore È uno Zingaro Intro: MI SI7 MI SI7 MIm SI7 MIm Avevo una ferita in fondo al cuore, soffrivo, soffrivo […]

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti
34 anni, polistrumentista: pianoforte, chitarra, batteria, clarinetto. Ha conseguito la licenza in teoria musicale e solfeggio presso il Conservatorio Cherubini di Firenze. Dal 1997 è organista presso la Basilica di Santa Maria del Sasso, a Bibbiena (AR).