Traspositore
0
Semplifica
Testo
Auto-scroll
Traspositore
0
Semplifica accordi
Dimensioni Testo
0
Auto-scroll
Video Stampa Segnala

Ragazza Eroina: Accordi

Principiante o Intermedio? Scopri i nostri Corsi di Chitarra per tutti i livelli
Intro: RE RE RE4 RE RE4 RE RE4 RE RE4 RE RE Ragazza di provincia, soubrette della sconfitta LA SOL RE RE4 RE Una celebrità Porti giacche usate, le scarpe firmate LA SOL RE Con schifosa dignità MI SOL RE RE4 RE Ballavi una canzone quando abitavi al circo zen RE RE4 RE MI SOL RE RE4 RE Due passi da gigante, una giravolta col caschè RE RE4 RE RE RE4 RE RE4 RE Canti allegra Tenco, mi chiedo come fai LA SOL RE RE4 RE A non cadere mai L'avvenire è andato, ma i sogni del passato LA SOL RE RE4 RE Sono ancora tutti qua MI SOL RE RE4 RE Porti addosso i segni, i segni più evidenti, ah RE RE4 RE MI SOL RE RE4 RE Che i tuoi fallimenti stan tutti nei tuoi denti, ah RE RE4 RE MI SOL RE RE4 RE Non c'è giorno banale per chi è nata male, ah RE RE4 RE MI SOL RE RE4 RE Sei un essere speciale in un mondo animale, ah RE RE4 RE LA SOL RE LA SOL RE RE Ragazza indipendente nel dolce fare niente LA SOL RE Hai trovato identità Nulla di speciale, anche tu sei una banale LA SOL RE Riposa, il giorno arriverà MI SOL RE RE4 RE Qui c'è tanta gente bella e divertente, ah RE RE4 RE MI SOL RE RE4 RE Nel tuo annaspare ci vedo una morale, ah RE RE4 RE MI SOL RE RE4 RE Debole di cuore, infarto per amore, ah RE RE4 RE MI SOL RE RE4 RE E non sai amare, hai troppo da sbagliare, ah RE RE4 RE LA SOL RE
Principiante o Intermedio? Scopri i nostri Corsi di Chitarra per tutti i livelli

Credits

Autori: APPINO ANDREA, FUSAROLI MANUELE
 

Ragazza Eroina: Video

A causa di un errore nel codice di YouTube, il video potrebbe al momento non essere visualizzato correttamente. Si prega di riprovare più tardi

Ragazza Eroina è un brano composto e inciso dai The Zen Circus, contenuto nell'album Andate tutti affanculo pubblicato nel 2009. Sesto lavoro in studio per la band pisana, si tratta del loro primo disco interamente in lingua italiana e considerato da pubblico e critica come il loro apice artistico. La canzone è l'ottava traccia dell'album e porta la firma al testo del frontman Andrea Appino; una ballata pop-rock in stile cantautorale che racconta la difficoltà di accettarsi per quello che siamo.

Articoli correlati

  • PostumiaPostumia Intro: LA MI FA#m MI LA MI FA#m MI LA MI LA Due e ventisei del mattino, metà Febbraio FA#m […]
  • Vecchi Senza EsperienzaVecchi Senza Esperienza MI FA# DO#m Un mio amico scrittore che la penna non l'ha vista, LA7 MI FA# DO#m Come fosse un […]
  • Canta Che Ti PassaCanta Che Ti Passa LA Entro dentro a un negozio Vendono sogni nel cassetto Chiedo al commesso MI Mi guarda storto e dice, "Provi questa maglietta" Non è la […]
  • Gente di MerdaGente di Merda Intro: MI5 LA5 SOL5 MI5 LA5 SOL5 SI5 SOL5 FA#5 MI5 Un mucchio di persone non hanno mai ragione la storia ce lo insegna […]
  • Il Mondo Come Lo VorreiIl Mondo Come Lo Vorrei Intro: SI7 MI SI7 MI SI7 Il giornale locale ha scritto che non moriremo più MI SI7 […]

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti
34 anni, polistrumentista: pianoforte, chitarra, batteria, clarinetto. Ha conseguito la licenza in teoria musicale e solfeggio presso il Conservatorio Cherubini di Firenze. Dal 1997 è organista presso la Basilica di Santa Maria del Sasso, a Bibbiena (AR).