Traspositore
0
Semplifica
Testo
Auto-scroll
Traspositore
0
Semplifica accordi
Dimensioni Testo
0
Auto-scroll
Principiante o Intermedio? Scopri i nostri Corsi di Chitarra per tutti i livelli

Seduto Qua: Accordi

Intro: SOL MIm SIm SOL MIm SIm SOL MIm SIm SOL Sono giornate lunghe quando non vuoi uscire MIm Quando il cielo è buio e strano e non ti fa capire SIm Quante cose devo ancora fare Quante facce e quante strade ancora da vedere SOL Se ti potessi solo raccontare MIm Quante sono le paure che non so scoprire SIm Quelle vite che viste da qua Mi descrivono la verità SOL MIm SIm Come ieri come sempre, attendere SOL MIm SIm Anche adesso come ieri, a scegliere SOL MIm SIm Non posso stare fermo e il tempo che se ne va SOL MIm SIm non posso stare per sempre seduto qua SOL C'è qualcuno che mi sente, eh MIm Tutto quello che mi prende, eh SIm È scomparso in un istante e mi serve per ridiventare grande, eh SOL Quante volte me l'hai detto MIm Ogni sera che mi cerco nel riflesso SIm Si può con te, ora lo so SOL MIm SIm Come ieri come sempre, attendere SOL MIm SIm Anche adesso come ieri, a scegliere SOL MIm SIm Non posso stare fermo e il tempo che se ne va SOL MIm SIm Non posso stare per sempre seduto qua SOL MIm SIm Non ti posso cercare più, non ti posso trovare qui SOL MIm SIm Non ti posso cercare più, non ti posso trovare qui SOL MIm SIm Non ti posso cercare più, non ti posso trovare qui SOL MIm SIm Non ti posso cercare più, non ti posso trovare qui SOL MIm SIm SOL MIm SIm
Principiante o Intermedio? Scopri i nostri Corsi di Chitarra per tutti i livelli
 

Seduto Qua: Video

Seduto Qua è un brano scritto e interpretato dagli Zero Assoluto, contenuto nell'album Appena prima di partire pubblicato nel 2007. Secondo lavoro in studio per il duo romano, riscuote ottimo successo di pubblico, complice la partecipazione al Festival di Sanremo'07, aggiudicandosi il disco di platino e oltre 80,000 copie vendute. La canzone, come altre del disco, fa parte della colonna sonora del fortunato film "Scusa se ti chiamo amore", tratto dall'omonimo romanzo di Federico Moccia.

Articoli correlati

  • Sei Parte di MeSei Parte di Me DO LAm MIm FA DO No, sto pensando che LAm Non ritornano, sto pensando che MIm FA Che se poi ci riprovo lo so […]
  • Certe Cose Non CambianoCerte Cose Non Cambiano Intro: RE LA7/4 RE LA7/4 RE LA7/4 Resto qui, è solo la verità RE LA7/4 Non si può nascondere la […]
  • Questa Estate StranaQuesta Estate Strana Intro: DO#m DO#m4 FA#m DO#m FA#m Sere calde e umide DO#m Quanta gente si diverte (eh) SI LA […]
  • Svegliarsi La MattinaSvegliarsi La Mattina Intro: SIm SOL RE LA SIm SOL RE LA SIm SOL RE Arriverà qualcuno che si prenderà il mio posto e allora […]
  • Di Me E di TeDi Me E di Te MI Parlami di te e dei tuoi silenzi SI Dei tuoi occhi che sono sempre senza sguardi DO#m LA Parlami per non dimenticare per non […]

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti
33 anni, polistrumentista: pianoforte, chitarra, batteria, clarinetto. Ha conseguito la licenza in teoria musicale e solfeggio presso il Conservatorio Cherubini di Firenze. Dal 1997 è organista presso la Basilica di Santa Maria del Sasso, a Bibbiena (AR).