Il Ballo di San Vito è un brano scritto e interpretato da Vinicio Capossela contenuto nell’album omonimo pubblicato nel 1996. Disco che sancisce un cambiamento per quanto riguarda le sonorità, si passa dal jazz a canzoni più estrose dal sound etnico, latino a volte anche rock senza farsi mancare il classico. La canzone si presenta come una classica tarantella dal ritmo sfrenato e con un impianto armonico semplice, perfetta per essere suonata con la chitarra.

Testo e Accordi per chitarra.

Vinicio Capossela Il Ballo di San Vito Accordi per Chitarra Chords Testo

Intro:
       REm  REm5dim   REm  REm5dim   

       REm  REm5dim   REm  REm5dim  

   REm
salsicce fegatini viscere alla brace
   SOLm      REm     SOLm        REm
e fiaccole danzanti lamelle dondolanti
    SOLm         LA7          REm
sul dorso della chiesa fiammeggiante
REm
vino bancarelle terra arsa e rossa
SOLm         REm          SOLm        REm
terra di sud terra di sud terra di confine
         SOLm   LA7      REm    LA7  REm
terra di dove finisce la terra

        REm
e il continente se ne infischia

e non il vento

e il continente se ne infischia

e non il vento

     SOLm        REm
Mustafà viene di Africa
    SOLm             REm
qui soffia il vento d'Africa
   SOLm          REm       SOLm          REm
ci dice tenetemi fermo  ci dice tenetemi fermo
      SOLm         LA7           REm
ho il ballo di San Vito e non mi passa
      SOLm         LA7           REm
ho il ballo di San Vito e non mi passa

     REm
la desolazione che era nella sera
       SOLm          REm
s'è soffiata via col vento
        SOLm         REm
s'è soffiata via col rhum
       SOLm     LA7           REm
s'è soffiata da dove era ammorsata

         REm
vecchi e giovani pizzicati vecchi e giovani pizzicati

dalla taranta dalla taranta dalla tarantolata

 cerchio  che chiude cerchio che apre

cerchio che stringe cerchio che stringe

                   SOLm            REm
cerchio che che abbraccia e poi ti scaccia
                   LA7           REm
ho il ballo di San Vito e non mi passa
                   LA7           REm
ho il ballo di San Vito e non mi passa

          REm
dentro il cerchio del vudoo mi scaravento
     SOLm                     REm
e lì vedo che la vita è quel momento

        SOLm        REm
scaccia scaccia satanasso
            SOLm           REm
scaccia il diavolo  che ti passa
           LA4           LA7              REm
scaccia il male che c'ho dentro e non sto fermo
           LA4           LA7              REm
scaccia il male che c'ho dentro e non sto fermo

      REm
a noi due balliam la danza  delle spade
           SOLm           REm
fino allo squarcio rosso d'alba
   SOLm          REm      SOLm          REm
nessuno che mi aspetta nessuno che mi aspetta
    LA4          LA7           REm
nessuno che mi aspetta o mi sospetta

Strumentale:
             REm   SOLm    LA7  REm

     REm
il cerusico ci ha gli occhi  ribaltati

il curato non se ne cura

il ragioniere non ragiona

santo Paolo non perdona

      SOLm                       REm
ho il ballo di San Vito e non mi passa
                   LA7           REm
ho il ballo di San Vito e non mi passa


questo male che mi porto da trent'anni addosso
SOLm                         REm
fermo non so stare in nessun posto
       SOLm             REm
rotola rotola rotola il masso
         SOLm            REm
rotola addosso rotola in basso
     LA4            LA7             REm
e il muschio non si cresce sopra il sasso
     LA7                            REm
e il muschio non si cresce sopra il sasso

        REm
scaccia scaccia satanasso

scaccia il diavolo che ti passa

le nocche si consumano

ecco iniziano i tremori

della taranta della taranta della tarantolata

Strumentale:
             REm   SOLm    LA7  REm    REm   SOLm    LA7  REm

Articoli correlati

  • Che Cossè l’AmorChe Cossè l’Amor Che Cossè l'Amor è un brano scritto e interpretato da Vinicio Capossela contenuto nell'album Camera a sud pubblicato nel 1994. Disco che viene pubblicato anche in Francia si […]
  • Si È Spento il SoleSi È Spento il Sole Si È Spento il Sole è l'unico inedito della raccolta L'Indispensabile (2003), contenente i migliori brani di Vinicio Capossela, pubblicata per volere della casa produttrice CGD […]
  • Ovunque ProteggiOvunque Proteggi Ovunque Proteggi è la 13esima ed ultima traccia dell'omonimo album di Vinicio Capossela, pubblicato nel 2006 come suo sesto lavoro in studio e considerato da molti critici […]
  • Un Disco Italiano All’Anno: 2002Un Disco Italiano All’Anno: 2002 Valentina Dorme - Capelli Rame Un album avvolgente, pieno di poesia ed immagini evocative, che fa persino tornare alla mente il maestro De Andrè. Queste sono le credenziali […]

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti 31 anni; pianista dall'età di 8 anni, organista, percussionista, ha conseguito la licenza in teoria e solfeggio al Conservatorio Cherubini di Firenze. Webmaster, operatore di marketing online e SEO. Twitter @albertomoneti