La Notte è un brano interpretato dai Moda contenuto nell’album Viva i romantici pubblicato nel 2011. Scritto da Francesco Silvestre, il cantante della band, è stato il primo singolo del disco e usato come sigla per le partite di calcio della nazionale italiana. Musicalmente la canzone si presenta con un vestito assolutamente rock, ritmo deciso ed incalzante, chitarre elettriche e qualche contaminazione inserendo frasi orchestrali. La melodia è caratterizzante di una certa tradizione italiana. Un grande successo di una band che sta lasciando il segno.

Testo e Accordi per chitarra.

Modà La Notte Accordi per Chitarra Chords Testo

Intro:
      MIm  LAm  MIm  SI7/4 SI7

            MIm
    Sì sarà pure misteriosa e tenebrosa,
                      LAm
    quando vuole fa paura,
                                        MIm
    Ma ti abbraccia e ti difende se l'ascolti...

    Se ti nascondi e cerchi dentro lei la forza per andare avanti
      SI7                          MIm
    e non tradirla con il sole e i raggi
                                   LAm
    Mi copre dagli insulti e dalle malelingue,
                                       MIm
    che cercan solo di ferirmi e screditarmi,
                                            SI7
    mi lascia fare anche se sbaglio a farmi male,

    senza insultarmi
             MIm
    Non come te che invece,

    hai cancellato in un momento
           LAm
    tutto quanto
                                       MIm
    Ed è rimasto dentro te soltanto il peggio
                                            SI
    per uno sbaglio ed un momento in cui mi son sentito solo,

    senza coraggio...

    MIm                LAm
    Ma la notte so che pensi a me amore,
 RE                 SOL    SI7          MIm
    nel buio cerchi sempre le mie mani, no...
                     LAm
    Non fingere di stare già,
                RE
    già bene...
                    SOL   SI
    di colpo non si può dimenticare
     LAm                        SI
    Niente di così profondo e intenso
                     MIm  LAm
    o almeno penso

             MIm
    Dico ci riesco, poi mi perdo e ci ricasco
                       LAm
    nei momenti di sconforto,

    quando intorno a me
               MIm
    tutto buio come,

    come la notte,
            SI7
    come le botte,

    come le ferite abbandonate e mai curate,
      MIm
    ancora aperte
                                               LAm
    Sbagliare è umano, ma per te uno sbaglio è tutto.
                                     MIm
    Sono solo un malandrino ed un violento,

    per una volta provo ad ascoltare
        SI7
    il cuore e non l'orgoglio

    MIm                LAm
    Ma la notte so che pensi a me amore,
 RE                 SOL    SI7          MIm
    nel buio cerchi sempre le mie mani, no...
                     LAm
    Non fingere di stare già,
                RE
    già bene...
                    SOL   SI
    di colpo non si può dimenticare
     LAm                        SI
    Niente di così profondo e intenso
                     
    o almeno penso

Strumentale:
             MIm  RE/FA# SOL  LAm  MIm DO  MIm/SI  SI7


    MIm                LAm
    Ma la notte so che pensi a me amore,
 RE                 SOL    SI7          MIm
    nel buio cerchi sempre le mie mani, no...
                     LAm
    Non fingere di stare già,
                RE
    già bene...
                    SOL   SI
    di colpo non si può dimenticare
     LAm                        SI
    Niente di così profondo e intenso
                    
    o almeno penso

Articoli correlati

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti 31 anni; pianista dall'età di 8 anni, organista, percussionista, ha conseguito la licenza in teoria e solfeggio al Conservatorio Cherubini di Firenze. Webmaster, operatore di marketing online e SEO. Twitter @albertomoneti