Agenzia Musicisti


Quarto capitolo del nostro corso di chitarra: in esso tratteremo il meccanismo di progressione degli accordi ed i passaggi maggiore-minore. Vi ricordiamo che prima di esso si raccomanda lo studio dei precedenti tre, ovvero:

Cenno sulla teoria – Introduciamo la Scala Cromatica: Do, Do#, Re, Re#, Mi, Fa, Fa#, Sol, Sol#, La, La#, Si. Queste sono, nell’ordine, tutte le note che la nostra chitarra è in grado di suonare (quando è accordata).
Se ne deduce che spostando la posizione di un accordo verso destra si ottiene il suo successivo, mentre verso sinistra il suo precedente.

Prendiamo l’accordo di MI (al capotasto) e spostiamolo verso destra di una posizione: otteniamo FA, ma dobbiamo sopperire la mancanza di capotasto con il Barrè, il quale verrà eseguito col dito indice. Spostando questa posizione ulteriormente verso destra di un tasto otteniamo FA# e così via.

mi-fa

Riassumendo quindi, spostando di volta in volta verso destra la posizione di MI (e aggiungendo il Barrè con l’indice) otteniamo tutti gli altri accordi della scala cromatica.

Lo stesso vale per tutti gli altri accordi senza Barrè. Vediamo l’esempio di LA, LAm e LA7:

accordi barre

Spostando la posizione di LA verso destra di un tasto, otteniamo l’accordo di LA#, mentre spostando quella di LAm, otteniamo LA#m. Idem per LA7, che se spostata di un tasto verso destra ci dà LA#7.
Un ulteriore tasto verso destra ed ecco l’accordo di SI, quello di SIm e quello di SI7.
Poi DO, DOm e DO7.
E così via.

Accordi maggiori ed accordi minori in posizione di MI

Vediamo la differenza tra accordi maggiori e minori col Barrè: ricordando che, sull’accordo di MI, alzando il dito sulla quarta corda (l’indice) otteniamo MI minore, lo stesso vale per gli accordi col Barrè.
Dall’accordo di FA, basta alzare il medio per ottenere FAm.

maggiore minore

Questo metodo vale in generale, per tutti gli accordi maggiori con Barrè e aventi la posizione di MI: alzando dalla corda il medio si ottiene il corrispettivo accordo minore.

Accordi maggiori ed accordi minori in posizione di LA

Ricordiamo che, nel caso dell’accordo di LA, spostando la nota sulla quinta corda di un tasto verso sinistra otteniamo LAm. Nel caso degli accordi col Barrè (ad esempio SI), il procedimento è lo stesso:

maggiore minore 2

Bisogna però notare un particolare: per gli accordi in posizione di LA, il passaggio da maggiore a minore comporta il cambiamento delle dita, come si nota in figura sotto, per ovvie ragioni di comodità.

maggiore minore 3

Conclusioni

Applicando le nozioni di questo capitolo agli accordi del capitolo 2, si ottiene tutta la gamma di accordi possibile, siano essi maggiori o minori: utilizzando il Barrè e spostandosi man mano verso destra, ognuno degli accordi al capotasto salirà lungo la scala cromatica.

Tutte le lezioni del Corso online di Chitarra
012345678
Agenzia Musicisti

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti 28 anni; pianista dall'età di 8 anni, organista, percussionista, ha conseguito la licenza in teoria e solfeggio al Conservatorio Cherubini di Firenze. Webmaster, operatore di marketing online e SEO. Twitter @albertomoneti