Fender Hot Rod Deluxe 40W

Uno degli amplificatori per chitarra più diffusi è sicuramente il Fender Hot Road Deluxe e ve ne spiegherò le ragioni: per prima cosa è un combo, e di conseguenza abbastanza maneggevole; in più, i suoi 40W completamente valvolari assicurano tutta la potenza di cui si ha bisogno, permettendo inoltre di saturare il pre facilmente, senza incorrere negli inconvenienti che si incontrano con ampli più potenti; ciò può risultare estremamente utile nei palchi piccoli e specialmente in studio.

Ma il motivo principale è sicuramente il sound. Sfruttando le classiche valvole 12AX7 (3 per la precisione) per il preamp, 2 6L6 per il finale, ed incanalando il tutto verso un cono da 12″ a 8 ohm Fender Special Design Eminence, questo ampli riesce infatti a sfornare un’ infinità di suoni diversi e adatti a quasi ogni evenienza. Dispone inoltre di 3 canali: Normal, dotato di interruttore Bright, Drive, con volume e master indipendenti e More Drive, controllabili con il pedale in dotazione.
Oltre a questo, dispone di tasto per lo Standby, equalizzatore con basse alte e medie, reverbero Fender a molle lunghe, loop effetti, uscita per cabinet esterno, controllo per bias, potenziometri vintage a punta e cover copriamplificatore.

Se avete intenzione di farci un rock un po’ spinto vi consiglio di utilizzare un pedalino per boostare l’ampli e di sostituire il cono originale con un Celestion V30, dato che l’Eminence tende ad impastare un po’ troppo sulle basse. Per il resto si tratta di un ottimo amplificatore. Anche il prezzo non è male, dato che si trova sotto i 700 € nuovo e intorno ai 500 € usato.

Per informazioni più dettagliate consultare il sito web Fender.com.

Articoli correlati

L'autore del post

Foto dell'autore
Alessio Falsini 30 anni; laureato in lingue, suona il basso e la chitarra elettrica dall'età di 16, autodidatta, e a tempo perso si dedica all'apprendimento del banjo. Tecnico del suono oltre che musicista, studia e sperimenta tecniche di registrazione ed amplificazione.