Oggi voglio parlarvi di un amplificatore un po’ particolare, il Line 6 Spider IV 75. Si tratta di un combo da 75W di potenza, dotato di sezione digitale per la simulazione sonora dei più famosi amplificatori, vintage e moderni, e dell’effettistica più apprezzata. Qualcuno storcerà sicuramente il naso di fronte a questa tipologia di amplificatori, ma vi assicuro che si tratta di un ottimo prodotto. Proprio per evitare di rendere il suono poco naturale e carente in dinamica, Line 6 ha collaborato con un numero impressionante di tecnici, ingegneri, artisti e produttori, giungendo ad un traguardo a dir poco strabiliante. Inoltre, la collaborazione con una cinquantina di star internazionali ha dato vita ad una serie di presets favolosi.

Ma veniamo al sodo: come ho già detto, lo Spider IV 75 è un combo da 75W dotato di cono Celestion Custom da 12″. La sezione digitale è in grado di riprodurre ben 16 diversi modelli di amplificatori. Il sound che ne esce fuori è incredibile: ricco di sfumature, dinamico al tocco e in grado di ricreare distorsioni ricche e dalle sonorità complesse; qualsiasi sia il vostro sound, riuscirete ad ottenerlo. Ma non è finita qui: potrete modellarlo ancora attraverso la sezione di effetti digitali, attraverso la quale avrete a disposizione un’infinità di effetti (utilizzabili fino ad 8 simultaneamente) coi quali colorare il vostro sound. Si tratta di effettistica di alta qualità, completamente programmabile (si può agire su 7 parametri per ogni effetto!).

Inoltre, bisogna precisare che tutti i presets sono editabili tramite il vostro Pc. Line 6 mette infatti a disposizione Spider IV Edit, un software gratuito col quale modificare ogni parametro delle vostre patch e aggiornare così i suoni salvati sul vostro ampli. Tutto questo poi, è aggiornabile. Proprio così, Line 6 periodicamente pubblica degli upgrade del firmware, che oltre a migliorare il funzionamento dell’amplificatore, aggiornano anche la lista degli effetti e ne rendono più efficaci gli algoritmi di funzionamento. Lo Spider IV, tra l’altro, esce di fabbrica con 500 effetti precaricati: 300 sono stati creati personalmente da una cinquantina di musicisti di fama internazionale e gli altri 200 sono ispirati ai sound degli artisti che hanno scritto la storia della musica. Ma non finisce qui: ci sono 64 slot disponibili dove potrete salvare le vostre creazioni!

L’amplificatore, tra le altre caratteristiche, possiede anche un accordatore integrato e un controllo tap tempo che sincronizzerà tutti gli effetti sul timing sul quale state suonando. Se non vi bastasse, l’ampli dispone anche di un utilissimo loop da 14 secondi, col quale potrete registrare i vostri giri di accordi e suonarci su tutto quello che vi passa per la testa. Sempre nel reparto “caratteristiche utili”, vanno menzionati l’uscita cuffie/direct out jack da 1/4″ e gli ingressi per collegare lettori CD/Mp3 e pedaliere (che non esiterei a definire indispensabili per un ampli come questo!). Per quanto riguarda i controlli, invece, troverete diversi potenziometri: bass, mid, treble, drive, channel volume, master volume, e un pulsante per la modalità manuale. Per facilitare l’utilizzo dei presets sono stati inseriti nell’ampli uno schermo LCD e dei pulsanti dedicati per la navigazione.

La sorpresa più grande dello Spider IV, oltre alla qualità del sound e dell’effettistica, le dimensioni e il peso (15,5 Kg) estremamente ridotti, è però il prezzo: 280 – 300 € nuovo! Dovete anche sapere che lo Spider IV 75 non è l’unico figlio della famiglia Spider IV. Viene prodotto anche nei wattaggi 15, 30, 120, 150 e 150 in versione testata. Di conseguenza, se l’ampli vi sembra interessante, ma avete bisogno di caratteristiche differenti, troverete sicuramente una modello che vi soddisferà!

Mi rendo conto che ciò che ho scritto, rispetto alle tutto ciò che ci sarebbe da dire su un amplificatore di questo tipo, è molto riduttivo, ma non avendo un’intera giornata a disposizione per riportare tutto nei dettagli, spero che queste poche parole bastino per davi un’idea del prodotto. Invito chiunque volesse saperne di più a consultare il sito internet di Line 6.

Cercasi Programmatore Javascript

Articoli correlati

  • Orange Rocker 30W Combo: bello ma un po’ sopravvalutatoOrange Rocker 30W Combo: bello ma un po’ sopravvalutato L'oggetto di cui voglio parlarvi oggi è un amplificatore per chitarra. Diversamente dal solito - di norma preferisco e testate, voglio presentarvi un combo, il Rocker 30W della […]
  • Un Disco All’Anno: 2002Un Disco All’Anno: 2002 Interpol - Turn On The Bright Lights Sempre da New York (casa madre degli Strokes) arriva un altro terremoto nel mondo della musica indipendente. In questo caso non si […]
  • Un Disco All’Anno: 2001Un Disco All’Anno: 2001 The Strokes - Is This It? Is this it? è il vero è proprio spartiacque della musica indie rock degli ultimi dodici anni. Casablancas e soci hanno dato vita, non solo ad un […]
  • EBS ValveDrive: tutti i suoni che desiderate in un solo pedaleEBS ValveDrive: tutti i suoni che desiderate in un solo pedale L'oggetto di cui voglio parlarvi è un pedale per basso. Si tratta di un overdrive/preamp valvolare della EBS, il ValveDrive. Capirete che non è il classico pedalino analogico o […]

L'autore del post

Foto dell'autore
Alessio Falsini 30 anni; laureato in lingue, suona il basso e la chitarra elettrica dall'età di 16, autodidatta, e a tempo perso si dedica all'apprendimento del banjo. Tecnico del suono oltre che musicista, studia e sperimenta tecniche di registrazione ed amplificazione.