silent alarm bloc party

Bloc Party – Silent Alarm

I Bloc Party esordiscono con un album interessante, e cioè quel Silent Alarm che verrà riconosciuto come “figliol prodigo” del revival anni 80, con un’ energia quasi schizofrenica e una sezione ritmica che attinge a pieno dal periodo post-punk (come i contemporanei Editors). Niente di così innovativo, ma bisogna riconoscere che la band ha saputo cogliere l’attimo, fattore da non sottovalutare. Infatti, questi tre o quattro anni a metà degli anni 2000 vedono prediligere band chitarristiche che fanno saltare e divertire. Ed è qui che i Bloc Party fanno centro, aggiungendo come condimento alla già citata ritmica, melodie catchy e vivaci.

Canzone rappresentativa: Helicopter

Articoli correlati

  • Un Disco All’Anno: 2007Un Disco All’Anno: 2007 The National - Boxer Lo stile chitarristico e le ritmiche che hanno contraddistinto band ben più “selvagge” negli anni passati, li ritroviamo anche in questo album, […]
  • Un Disco Italiano All’Anno: 2002Un Disco Italiano All’Anno: 2002 Valentina Dorme - Capelli Rame Un album avvolgente, pieno di poesia ed immagini evocative, che fa persino tornare alla mente il maestro De Andrè. Queste sono le credenziali […]
  • Un Disco All’Anno: 2002Un Disco All’Anno: 2002 Interpol - Turn On The Bright Lights Sempre da New York (casa madre degli Strokes) arriva un altro terremoto nel mondo della musica indipendente. In questo caso non si […]
  • Un Disco Italiano All’Anno: 2003Un Disco Italiano All’Anno: 2003 Morgan - Canzoni Dell'Appartamento Al debutto da solista dopo l'esperienza con i Bluvertigo, Morgan realizza un'opera avulsa da qualsiasi contesto musicale. Ogni brano ha […]

L'autore del post

Foto dell'autore
Paolo Moneti 29 anni, musicologo e musicista per passione, suona la chitarra dall'età di 16 anni.